Menu Principale

Lo scavo di Arslantepe

Home

Il sito di Arslantepe vanta una lunga sequenza cronologica initerrotta che va dai livelli Tardo Calcolitici (1-5) ai livelli bizantini. Gli scavi hanno permesso di chiarire il ruolo chiave che il sito ha avuto soprattutto nei periodi preistorici e protostorici, all'alba della nascita della città e della formazione dello stato. Arslantepe è un tell, ossia collina artificiale nata per il sovrapporsi di abitati ricostruiti sempre nello stesso punto per millenni; esso è stato occupato ininterrottamente a partire almeno dal V millennio a.C. fino all'età romana e bizantina, quando diventa un piccolo villaggio agricolo (IV-VI sec. d.C.), mentre viene edificato il grande castrum di Melitene in posizione più vicina al corso dell'Eufrate (attuale cittadina di Eski Malatya). La moderna città di Malatya, pur conservando il toponimo per così dire storico, è stata fondata solo nel 1838. L'affascinante storia stratificata di quest'area è racchiusa nella lunghissima successione di abitati che, sovrapponendosi uno all’altro nel corso di millenni, hanno formato il tell di Arslantepe, grande collina artificiale alta circa 30 metri e con una superficie totale di 4 ettari.

Cronologia Periodo Datazioni assolute (calibrate) Civiltà contemporanee nel Vicino Oriente
Tardo Romano e Bizantino I    
Età del Ferro II-III 1100-712 a.C. Regni neo-ittiti
Bronzo Tardo II IV 1600-1200 a.C. Medio Regno e Impero ittita
Bronzo Tardo I V B 1750-1600 a.C. Antico Regno ittita
Medio Bronzo V A 2000-1750 a.C. Colonie paleo-assire
Bronzo Antico III VI D 2500-2000 a.C. ProtoDinastico III B
Akkad, Ur III
Bronzo Antico II VI C 2750-2500 a.C. ProtoDinastico II-III A
Bronzo Antico I VI B 3000-2800 a.C. Jemdet-Nasr, ProtoDinastico I
Tardo Calcolitico 5 VI A 3350-3000 a.C. Uruk Tardo (Mesopotamia)
Tardo Calcolitico 3-4 VII 3800-3350 a.C. Uruk Antico e Medio
Tardo Calcolitico 1-2 VIII 4250-3900 a.C. fine Cultura Ubaid

L'inizio degli scavi nel sito di Arslantepe è legato alla scoperta della Porta dei Leoni di età neoittita, periodo durante il quale il sito era la capitale di un piccolo regno. Oltre a questa porta, affiancata da due grandi leoni a rilievo (da qui il nome del sito: arslan, leone, e tepe, collina) e con bassorilievi raffiguranti scene di libagione e di caccia al leone, nella stessa zona nordorientale del tell, è stato rinvenuto un troncone di grande muro di cinta in mattoni crudi e i resti di un edificio palaziale all'interno del quale era presente una grande scultura in pietra raffigurante un probabile re. Altrettanto imponenti sono stati i rinvenimenti di un grande tempio datato agli inizi IV millennio a.C., di un complesso palatino datato alla fine del IV millennio a.C., uno dei più antichi al mondo, nei cui magazzini e in specifici vani sono stati messi in luce numerosissimo beni, tra cui armi in leghe di bronzo, vasi, migliaia di ciotole per razioni alimentari, sigilli per i diversi movimenti amministrativi, testimonianza di transazioni economiche. Databile invece all’inizio del terzo millennio a.C., è la tomba reale che precede di poco l'erezione di una cittadella fortificata con muro di cinta conservato per un'altezza di almeno 3 m contemporaneo alla crescita e alla formazione di un villaggio costituito da strutture domestiche e aree di lavorazione (macellazione, aree destinate alla lavorazione metallurgica e laboratori di ceramisti). La fine del villaggio è stata causata dallo scoppio di un incendio, che ha permesso la conservazione in situ di tutti i materiali non deperibili e la conservazione di interi raccolti di grano e orzo lasciati a seccare sui tetti delle case.

Messaggio di errore

User warning: The following module is missing from the file system: imagcache_actions. For information about how to fix this, see the documentation page. in _drupal_trigger_error_with_delayed_logging() (line 1138 of /opt/webhost/arslantepe/includes/bootstrap.inc).