Fondo Monteverdi

 

Il fondo Monteverdi fu donato alla biblioteca dalla sorella dello studioso, la contessa Teresa Manini Monteverdi. E' costituito dalla raccolta degli estratti e degli opuscoli appartenuti ad Angelo Monteverdi, ed ammonta a circa 3.000 documenti. Le tematiche trattate rispecchiano la vastità degli interessi dello studioso: si va infatti dalla filologia alla linguistica alla storia letteraria; le pubblicazioni ricoprono un arco di tempo piuttosto vasto, dagli ultimi anni dell'Ottocento sino agli anni '60 del nostro secolo.

Angelo Monteverdi (1886-1967)

Filologo romanzo, studioso di fama mondiale, Angelo Monteverdi (1886-1967) iniziò gli studi filologici sotto la guida di Francesco Novati, e si perfezionò poi seguendo i corsi di Ernesto Monaci a Roma, Heinrich Morf a Berlino, Paul Meyer a Parigi, Pio Rajna a Firenze. Fu titolare della cattedra di Filologia romanza nelle università di Roma, Friburgo, Milano e poi di nuovo Roma, dove rivestì la carica di preside della Facoltà di Lettere e Filosofia (1953-1961). Fu inoltre presidente della Accademia Nazionale dei Lincei a partire dal 1964. La Sorbona di Parigi e la Humboldt Universität di Berlino gli conferirono la laurea "honoris causa".

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma