Euro mediterranean relations

   

  • Poiché la crisi libica e quella siriana vedono ormai direttamente coinvolta la Turchia queste pagine non saranno più aggiornate.  I link presenti nella cronologia non verranno più controllati. Chi desiderasse un documento non più disponibile on line può richiederlo via mail. Per una visione d'insieme sugli sviluppi della politica euromediterranea continurà ad essere aggiornata la rassegna stampa.

 

 

  • "Per il momento, almeno nello spazio euromediterraneo, lo scontro di civiltà altro non è che una chimera, strumentalizzata da alcuni ed auspicata da altri. Perché la situazione rimanga tale, malgrado la presenza di inquietanti segni premonitori, sulla scena internazionale, la nostra raccomandazione è che si faccia quanto prima possibile leva sulla cultura per far emergere progressivamente un sentimento di appartenenza e di in destino comune [...] se non investiamo sin d'ora nella cultura, rischiamo di confrontarci insieme alla deflagrazione generale nella quale le culture sarebbero prese in ostaggio e messe al servizio dei dirigenti più retrogradi e criminali." (Il dialogo tra i popoli e le culture nello spazio euromediterraneo / rapporto del Gruppo dei saggi - 2004)

 

  • "Il Mediterraneo è un tema trascurato dalla cultura politica europea [...] è per lo più ricordato come un capitolo di storia antica [...] oppure sopravvive come un tema letterario [...] per molti europei è semplicemente una frontiera da pattugliare per sbarrare il passo ai migranti clandestini. Ma il Mediterraneo con [...] i 450 milioni di persone che abitano le sue sponde può essere pensato come un 'grande spazio', una risorsa strategica e un luogo di cooperazione privilegiato." (Mediterraneo. Un dialogo tra due sponde / a cura di F. Horchani e D. Zolo - 2005)

 

  • "I suoi confini non sono definiti né nello spazio né nel tempo. Non sappiamo come fare a determinarli e in che modo: sono irriducibili alla sovranità o alla storia, non sono né statali né nazionali [...] le peculiarità mediterranee non si inseriscono facilmente in altri contesti [...] e sono immense le incongruenze che hanno contrassegnato le diverse cività e culture del Mediterraneo vecchie e nuove, antiche e moderne [...] lo tradiamo [...] giudicandolo dalla posizione di qualsivoglia particolarismo, etnico, religioso o politico." (Breviario mediterraneo / P. Matvejevic - 2006)