Menu Principale

Home

Il Centro di Ricerca de “La Sapienza” per la Tutela della Persona del Minore - CeTM (già Centro Interdipartimentale di Studi per la Tutela della Persona del Minore) è stato costituito nel 1993 da un gruppo di docenti di varie discipline (giurisprudenza, scienze politiche, psicologia, sociologia) dell'Università di Roma “La Sapienza” con l'intento di dar vita, a breve distanza dalla ratifica della Convenzione Internazionale sui Diritti del Fanciullo, a studi e ricerche interdisciplinari a carattere teorico e applicativo nella situazione italiana di Tutela del Minore, anche in comparazione con la situazione in altri Paesi Europei.Il Centro ha perseguito e persegue finalità di formazione e di ricerca, che si sono concretizzate nel reperimento e nell'analisi di studi e pubblicazioni, nazionali ed internazionali sulla tutela del minore e della famiglia con la messa a punto di protocolli di intervento clinico e di sostegno alle famiglie nell'ambito delle scienze psicologiche, giuridiche e sociali. Nel corso di questi studi è diventato sempre più evidente che la tutela dei diritti del minore implica di salvaguardare i suoi diritti relazionali e la necessità di verificare che i suoi genitori siano messi nelle condizioni di svolgere il proprio ruolo.L'impegno degli afferenti al Centro si è concretizzato attraverso attività scientifiche e formative oltre che attraverso convenzioni con enti pubblici per le attività necessarie alle ricerche intraprese dagli afferenti al Centro. In particolare si segnalano i progetti formativi di aggiornamento (iniziati dal 2000) per gli operatori sociali del Municipio XIII, XVI e IX , quelli finanziati per gli operatori socio-sanitari delle ASL di Roma e Provincia e le attività per conto terzi attraverso le consulenze tecniche di ufficio per il Tribunale Ordinario di Roma, Tivoli (prima Sezione Civile e Ufficio del Giudice Tutelare) e il per Tribunale dei Minorenni iniziata nel 1995.Il Centro ha messo e mette a disposizione di studiosi, operatori, strutture pubbliche e private interessate i dati raccolti, anche attraverso l'organizzazione di seminari, convegni, corsi di aggiornamento e formazione, consulenze.