Menu Principale

Migrazione e cittadinanza

 

Lo studio dei processi migratori si è da tempo radicato nelle scienze sociali rappresentando un ambito di ricerca fondamentale per comprendere le complesse dinamiche che caratterizzano il fenomeno, i molteplici attori intervenienti, nonché le trasformazioni socio-economiche e politiche in atto. Pertanto, il tema della mobilità umana e le analisi focalizzate sui migranti interni, internazionali e transnazionali, sui rifugiati e i richiedenti asilo e sulle cosiddette “seconde generazioni” sono essenziali per mettere in luce come le moderne società europee si stanno riconfigurando.

L’obiettivo della sezione "Migrazioni e cittadinanza" è raccogliere ricerche empiriche e riflessioni analitiche che riguardino i temi seguenti:

  • Rapporto tra migrazioni e Stato (politiche migratorie e sociali; politiche locali di inclusione ed esclusione; società civile e governi locali);
  • Migrazione forzata (reinsediamento, ricollocamento, integrazione, rimpatrio volontario, respingimento/espulsione…);
  • Traiettorie, diaspora e transnazionalismo;
  • Razzismo, discriminazione e identità;
  • Società civile e solidarietà (buone prassi di accoglienza dei richiedenti asilo; accoglienza dal basso; pratiche di cittadinanza dal basso da parte di immigrati e rifugiati);
  • Migranti e mercato del lavoro (fuga di cervelli, sfruttamento, ricongiungimento familiare...);
  • Incontri e conflitti nelle città multietniche.