Master in Criminologia, Psicologia Giuridica e Psichiatria Forense

CRIPSIFO

Si informano gli allievi del Master CRIPSIFO che le lezioni si svolgeranno presso l'Aula 2 dell'Edificio CU026

 

LA SCANDENZA DELLA I RATA PER GLI AMMESSI AL MASTER A.A. 2018-19 E' IL GIORNO 15 FEBBRAIO 2019.

 

Il Master di II livello in Criminologia Clinica, Psicologia Giuridica e Psichiatria Forense, diretto dal Prof. Stefano Ferracuti, si propone di realizzare un percorso formativo che risponda alle insoddisfatte richieste territoriali di formazione nella materia criminologica e psicopatologico–forense. Nello specifico, esso è finalizzato a trasmettere tutte quelle cognizioni teorico pratiche relative a:

  • Elementi di Psicopatologia Generale e Criminologia Clinica
  • Problemi di diritto penale; problematiche di criminalità minorile e criminalità a danno dei minori; reati violenti, violenza sulle donne
  • Dipendenze patologiche e reati connessi; condotte sessuali normali e patologiche; organizzazioni criminali e terroristiche; evoluzione della criminalità
  • Sistema carcerario; psicologia giudiziaria; psichiatria forense penale; psichiatria e psicologia forensi civili; il ruolo dei Dipartimenti di Salute Mentale e dei Ser.T.

Il Master CRIPSIFO fornisce una completa formazione per i medici, particolarmente per gli specialisti in Psichiatria e Medicina Legale, in ambito criminologico-forense e psicologico giuridico.

Si rivolge anche ad avvocati e altre professionalità che operano in ambito forense che vogliano approfondire le conoscenze sugli aspetti psichiatrici e psicologici.

Inoltre, abilita gli psicologi al conseguimento del criterio di formazione specifica (50 ore) necessario per presentare la richiesta di iscrizione come psicologi giuridici all'albo dei Consulenti Tecnici d'Ufficio (CTU) e dei Periti.

 

Alcuni ambiti lavorativi nei quali le competenze acquisite sono potenzialmente spendibili:

  1. Attività peritale e di consulenza in ambito penale, civile e canonico
  2. Attività di esperto presso il Tribunale di Sorveglianza e la CA Minori
  3. Attività psichiatrica e psicologico clinica in ambito territoriale sia presso i DSM che nelle strutture comunitarie riabilitative
  4. Attività clinica in ambito privato
  5. Forze armate
  6. Agenzie investigative
  7. Attività amministrativa e sociale presso enti statali quali carceri, comunità di recupero, organismi per la cooperazione e in genere presso tutti gli enti che hanno specifiche competenze per i fenomeni legati alla devianza;
  8. Psicoterapia specializzata per gravi disturbi di personalità e per pazienti con comportamento violento
  9. Attività di prevenzione della violenza
  10. Attività di tutela dell’infanzia e dei minori
  11. Giornalisti e pubblicisti