Terza missione

Le attività di Terza missione del Dipartimento hanno come scopo principale la valorizzazione delle conoscenze scientifiche derivanti dalla ricerca dei gruppi afferenti al Dipartimento, testimoniata dalle seguenti azioni:

a) produzione di brevetti e relativa gestione dei diritti di proprietà intellettuale;

b) esecuzione di attività di ricerca e/o consulenza per conto terzi;

c) accordi di collaborazione e progetti di ricerca nazionali e internazionali.

Il Dipartimento continua l’attività di ricerca di nuovi rapporti con istituzioni pubbliche e private e contemporaneamente di consolidamento di quelli in essere. Grazie all'azione di networking intrapresa, sono state attivate numerose collaborazioni con imprese e istituzioni, nazionali e internazionali. Inoltre, le peculiari competenze multidisciplinari presenti all'interno del Dipartimento sono state messe a disposizione di piccole e medie imprese (PMI) e di istituzioni pubbliche e private, per la risoluzione di problematiche complesse, sia di tipo speculativo che tecnologico.

L'elevato know-how acquisito ha permesso al Dipartimento di essere considerato un prezioso interlocutore in temi di interesse pubblico, come nel campo della salute e della ecotossicologia ambientale. Le molteplici attività di ricerca per conto terzi testimoniano il rapporto tra ricerca e mondo delle imprese, come pure l'elevato carattere interdisciplinare che contraddistingue i gruppi del Dipartimento. L’attività brevettuale nazionale e internazionale sostenuta ha avuto una notevole ricaduta socio-economica a seguito del trasferimento delle proprietà intellettuali e successivo sfruttamento da parte di aziende interessate (Regis Technologies, Astec, Supelco, Sigma-Aldrich, Merck). Il Dipartimento è promotore ed ospita società spin off universitari (Molirom s.r.l.) e start-up innovative (Alchemical Dynamics s.r.l.) finanziate da privati.

Nell'ottica di un continuo miglioramento dell'attuale posizione raggiunta si continuerà a perseguire le seguenti azioni strategiche:

- il potenziamento delle sinergie tra docenti e ricercatori in una logica di integrazione e di valorizzazione delle competenze attraverso azioni quali, ad esempio, l'organizzazione di un Workshop triennale sulla ricerca dipartimentale;

- la promozione dell'attività di ricerca per incrementare le pubblicazioni e i brevetti prodotti e consolidare e valorizzare il patrimonio di proprietà intellettuale acquisito;

- il consolidamento del Dipartimento in qualità di incubatore di conoscenze scientifiche capaci di favorire le collaborazioni con PMI e centri di ricerca italiani e/o stranieri attraverso la costituzione di spin-off universitari;

- il supporto e lo stimolo alla stipula di nuove convenzioni con PMI del territorio regionale e nazionale.

L'efficacia di queste azioni permetterà lo sviluppo di progetti di ricerca finalizzata, strumento ideale per il trasferimento di conoscenze e di tecnologie tra il Dipartimento e le PMI, concretizzandosi in prodotti e servizi competitivi.

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma