Corso di laurea in Economia e Finanza (L-33)

Il Corso di Studi in Economia e Finanza (classe L-33) offre le conoscenze economiche, gli strumenti di analisi teorica e quantitativa e le capacità critiche necessari a operare con successo nelle carriere amministrative e manageriali delle imprese private e pubbliche, nelle organizzazioni che operano in ambito europeo e internazionale, nelle istituzioni nazionali e internazionali che sono impegnate nello sviluppo e nell'applicazione della ricerca economica, ma anche nelle professioni legate al settore della finanza, della cooperazione internazionale, al settore turistico e a quello alla gestione delle risorse. Inoltre, il Corso di Studi offre una solida preparazione per la prosecuzione degli studi al fine di accedere ai corsi di Laurea magistrali di stampo economico e finanziario e master di primo livello.

La presentazione del corso in Economia e Finanza. Il corso assorbe l'esperienza positiva del precedente corso in Scienze Economiche, aggiornandolo alle nuove esigenze del mercato del lavoro. In seguito alla crisi finanziaria e quella dei debiti sovrani, la rivisitazione dell'offerta formativa ha aggiunto una maggiore attenzione ai problemi della finanza pubblica e privata ai temi, già presenti, dell'economia e delle politiche economiche in ambito nazionale ed internazionale (inclusa la cooperazione internazionale) e a quelli del turismo, dello sviluppo sostenibile e dell'ambiente. I temi sono declinati in differenti percorsi, costruiti per guidare la studentessa/lo studente verso la formazione a lui più congeniale. La studentessa/lo studente portà scegliere il suo percorso a metà del secondo anno, dopo aver completato la formazione comune che gli fornirà le conoscenze di base negli ambiti aziendale, economico, giuridico e matematico-statistico.

 

 

Informazioni di base.

I percorsi formativi. Dopo un periodo iniziale della durata di 3 semestri, durante il quale vengono fornite allo studente le indispensabili conoscenze di base negli ambiti aziendale, economico, giuridico e matematico-statistico, il corso di laurea prevede 3 percorsi formativi differenziati. I tre curricula offrono moduli didattici orientati all’approfondimento di ambiti di analisi specifici e alla formazione di competenze avanzate nei relativi settori.

Economia e Finanza

Profilo: Analista economico nel settore pubblico o privato.

Funzioni: svolgere ruoli attivi nei processi decisionali di carattere economico; collaborare a progetti volti all'analisi dei sistemi economici; collaborare ad attività di analisi dei dati economici e finanziari e delle politiche economiche.

Competenze: capacità di analisi quantitativa dei dati economici; capacità di confronto con competenze in campi disciplinari affini; capacità di interazione in contesti professionali diversi.

Piano di studi: Scarica qui (PDF) - Maggiori informazioni

Sbocchi professionali: istituzioni nazionali e internazionali; banche e istituti finanziari e creditizi; società di consulenza e di servizi ed imprese; pubblica amministrazione.

Economia e Cooperazione Internazionale

Profilo: Operatore dello sviluppo e della cooperazione internazionale.

Funzioni: collaborazione alle attività progettuali relative alle relazioni internazionali, con particolare riferimento alle problematiche di cooperazione economica allo sviluppo; collaborazione alla programmazione, gestione e valutazione di politiche pubbliche.

Competenze: conoscenza dei principali sistemi economici, in un contesto di analisi sovranazionale e connesse implicazioni di natura politica; capacità di analisi dei principali indicatori economici e statistici dei mercati globali; conoscenza delle problematiche giuridiche della cooperazione allo sviluppo.

Piano di studi: Scarica qui (PDF) - Maggiori informazioni

Sbocchi professionali: enti ed istituzioni e organizzazioni internazionali; pubblica amministrazione centrale; terzo settore; associazioni non governative per la cooperazione allo sviluppo.

Economia del Turismo, dell'Ambiente e delle Risorse

Profilo: Addetto alla pianificazione turistica, alla gestione delle risorse e alla salvaguardia dell'ambiente.

Funzioni: pianificazione e sviluppo delle attività del settore turistico, mediante analisi dei contesti territoriali e di mercato; valutazione del posizionamento degli enti/imprese turistiche; formulazione e sviluppo di piani di promozione della domanda turistica; gestione delle risorse naturali in un contesto di sostenibilità.

Competenze: specifiche conoscenze e capacità in ambito economico e aziendale; capacità di lettura e analisi di un contesto territoriale mediante strumenti quantitativi; competenze trasversali di tipo organizzativo-gestionale e di programmazione; capacità di collaborare con i principali interlocutori pubblici e/o privati, in relazione ai diversi livelli di autonomia e responsabilità; analisi costi e benefici.

Piano di studi: Scarica qui (PDF) - Maggiori informazioni

Sbocchi professionali: aziende private ed enti pubblici nell'ambito del turismo, della salvaguardia dell'ambiente e della gestione delle risorse; società di promozione territoriale.

 
 ISCRIVERSI 
                           
 
   
 
AGEVOLAZIONI
                           
 
   
 
ORIENTARSI
                           
 
   
 
STUDIARE
  ALL'ESTERO  
 
   
 
TESI
                           
 

 

 

Percorso di eccellenza

Gli studenti iscritti possono accedere (tramite bando) ad un percorso di eccellenza, costruito allo scopo di valorizzarne e integrarne la formazione. Il percorso offre attività formative aggiuntive a quelle del corso di studio al quale è iscritto lo studente, costituite da appositi approfondimenti disciplinari e interdisciplinari, attività seminariali e di tirocinio secondo un programma che verrà personalizzato e concordato con ogni singolo studente. Lo studente che abbia ottenuto l’accesso al Percorso di eccellenza viene affidato ad un docente o tutor che ne segue il percorso e collabora alla organizzazione delle attività, concordate con lo studente, per un impegno massimo di 200 ore annue (8 CFU). Il percorso di eccellenza prevede, inoltre, un premio pari all’importo delle tasse universitarie pagate nell’ultimo anno di corso. 

Continuare a studiare

Dopo la laurea triennale, una buona percentuale di studentesse e studenti sceglie di proseguire gli studi a livello avanzato, completando la propria formazione con un corso di laurea magistrale biennale. Presso la Sapienza sono attivi diversi corsi di laurea magistrale finalizzati all’approfondimento e al consolidamento delle conoscenze di ambito economico e finanziario (un elenco, non esaustivo, è pubblicato in calce). Questi corsi mirano a costruire un profilo professionale più avanzato. 

Una lista di Corsi Magistrali della Sapienza a cui si può accedere dopo la laurea triennale in Economia e Finanza ...

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma