Gianfrancesco Fabio

Versione stampabilePDF version
Nome: 
Fabio
Cognome: 
Gianfrancesco
Foto Dottorando: 
dottore: 
Ciclo: 
28°
SSD: 
M-Fil/07
Titolo: 
Il primato della percezione e la teoria espressiva nella fenomenologia di Maurice Merleau-Ponty
Titolo Inglese: 
The primacy of perception and the theory of expression in the phenomenology of Maurice Merleau-Ponty
Supervisor: 
Prof. Paolo Vinci
Tutor: 
Prof. Pietro Montani, Prof. Paolo Virno (Univ. Roma Tre)
Interessi Di Ricerca: 
La ricerca di cui mi occupo si propone di indagare il progressivo costituirsi di una teoria dell’espressione in seno al pensiero di Maurice Merlau-Ponty e di prendere in esame le conseguenze epistemologiche che ne derivano per la sua filosofia. Concentrandomi in particolare sugli scritti dei primi anni ’50 concernenti lo studio del linguaggio, cercherò con il lavoro di tesi di approfondire il nesso che Merleau-Ponty istituisce tra espressione e percezione, osservando come proprio dalla riflessione sul fenomeno espressivo origini quel percorso che porterà Merleau-Ponty a cercare una «esplicitazione ontologica» (M.Carbone) per i risultati della sua fenomenologia.
Questa ricerca si iscrive e mi permette di orientarmi nel contesto dei miei interessi filosofici: oltre alla fenomenologia (Husserl, Heidegger), il pensiero post-strutturalista francese (Foucault, Deleuze, Lyotard) sul quale Merleau-Ponty ha esercitato una notevole influenza anticipandone alcune tematiche, la filosofia moderna e contemporanea (Descartes, Spinoza, Kant, Marx) costante punto di riferimento per la riflessione merleaupontyiana su etica e ontologia.
Interessi di Ricerca (Inglese): 
Purpose of my research is to investigate the progressive establishment of a theory of expression in the thought of Maurice Merleau-Ponty and to consider the epistemological consequences thereof for his philosophy. In particular, whit a focus on the writings of the early '50s on the study of language, I will try in my thesis to deepen the connection that Merleau-Ponty establishes between expression and perception, observing exactly how, from the reflection on the phenomenon of expression, origins that course that will lead Merleau -Ponty to seek an «ontological explanation» (M.Carbone) for the results of its phenomenology. This research is part and allows me to orient myself in the context of my philosophical interests: besides phenomenology (Husserl, Heidegger), the French post-structuralist thought (Foucault, Deleuze, Lyotard), on which Merleau-Ponty has exerted a considerable influence anticipating some issues, modern and contemporary philosophy (Descartes, Spinoza, Kant, Marx), constant point of reference for Merleau-Ponty’s reflection on ethics and ontology.
Pubblicazioni: 

Aprile 2012,

  1. “Il senso storico della fenomenologia. Appunti sulle riflessioni di Lyotard”, articolo per la rivista “POLEMOS. Materiali di filosofia e critica sociale”, ed. Stamen, numero 4, 2012
Curriculum: