Intermediari, finanza internazionale e risk management (IFIR)

Sito internet Corso IFIR

Obiettivo formativo
Il corso di laurea magistrale in Intermediari, Finanza Internazionalee Risk Management (IFIR) offre percorsi di approfondimento in aree che sono fondamentali per intraprendere carriere di successo anche internazionali nel campo della finanza. Il corso si articola in due curricula Corporate and Investment Banking e Banking and Finance. Il primo si propone di sviluppare conoscenze dei  modelli e dei meccanismi organizzativi  delle attività di equity e debt capital market, di corporate finance, di finanza strutturata, di private equity, di micro finanza. Il secondo consente una preparazione avanzata  nella microstruttura dei mercati finanziari, nei rischi finanziari in particolare degli intermediari creditizi. L’indirizzo  Banking and Finance prevede la possibilità, per un numero limitato di studenti, di conseguire un Double Degree con l’HEC - Ecole de Gestion de l’Université de Liège.

Contenuti formativi
Il corso si propone di formare esperti in grado di:

  • avere un'adeguata padronanza di metodologie e tecniche che consentano di elaborare e/o applicare idee originali anche in un contesto di ricerca applicata;
  • avere un’adeguata capacità di risolvere problematiche inerenti la finanza d'azienda e il governo dei rischi e del capitale degli intermediari finanziari;
  • avere la capacità di gestire la complessità dei fenomeni analizzati anche proponendo soluzioni innovative in materia di corporate finance, investment banking, global banking, microfinanza.

Risultati attesi
Il corso si propone di formare figure professionali per operare nei seguenti ambiti:

  • Corporate and Investment Banking – all’interno di banche d’affari, di investment e merchant bank, di operatori di private equity e venture capital   (analisti finanziari, project finance analyst, equity analyst, debt analyst, corporate finance analyst, analisti e gestori di portafoglio di private equity, ecc.);
  • Banking and Finance - all’interno di banche e intermediari finanziari, di operatori di micro finanza e finanza etica, nelle aree finanziarie di imprese (analisti delle funzioni di pianificazione e controllo di gestione, risk management, controlli e revisione interna, contabilità e bilancio, credito e finanza, responsabili della gestione della finanza di imprese, analisti e operatori di micro finanza e finanza etica, ecc.).

Formazione post lauream
Le competenze acquisite possono essere utilizzate per proseguire la formazione attraverso Master di secondo livello e Dottorati di Ricerca in materie aziendali, economiche e finanziarie in Italia e all’estero.

Requisiti per l'ammissione   
L’immatricolazione al corso di laurea è condizionata al possesso dei requisiti curriculari previsti dal Regolamento didattico di Facoltà ed alla verifica della preparazione personale, effettuata nei tempi e con le modalità stabilite dalla Facoltà.

DOUBLE DEGREE ITALO BELGA

Obiettivo formativo
Nell’ambito del corso di laurea IFIR, percorso Banking and Finance, è previsto il Double Degree tra la Facoltà di Economia dell'Università di Roma 'La Sapienza' e HEC - Ecole de Gestion de l’Université de Liège.
Il corso di laurea magistrale con doppio titolo ha l’obiettivo di offrire una specializzazione che combini la qualità dell’insegnamento nazionale e internazionale con la capacità di fornire competenze manageriali che permettano l’inserimento di un giovane in un contesto internazionale.

Contenuti formativi
In collaborazione con l’università partner, il corso di laurea magistrale con doppio titolo offre agli iscritti la possibilità di frequentare il primo anno di studio presso  “La Sapienza” (60 CFU) e il secondo anno presso l’Università di Liegi ove è previsto, ai fini del completamento dell’esperienza formativa, uno stage da svolgersi presso intermediari o istituzioni nazionali o internazionali (40 CFU). Il percorso formativo si conclude con la discussione di una tesi in lingua inglese/francese/italiano (20 CFU) valutata da una Commissione internazionale, composta dai docenti delle università partner.
Lo studente al termine dei due anni consegue il Double Degree:

  • Laurea Magistrale in “Intermediari, finanza internazionale e risk management”, rilasciato dalla “Sapienza”;
  • Master en Sciences de Gestion à finalité spécialisée en “Banking & Asset Management, rilasciato dall’HEC-ULg .

>Risultati attesi
Lo studio delle discipline della laurea magistrale con doppio titolo permette di maturare una visione sistemica e integrata dei problemi della finanza; di sviluppare conoscenze e metodologie delle scienze aziendali e della finanza applicandole all’analisi e alla valutazione della complessità dei mercati finanziari e dei relativi rischi anche nella prospettiva del Regolatore. In particolare il corso si propone di formare figure professionali in grado di:

  • risolvere problematiche inerenti alla misurazione, gestione e controllo dei rischi degli intermediari finanziari;
  • proporre soluzioni innovative in materia di corporate finance, investment and global banking;
  • applicare le conoscenze acquisite per risolvere problematiche inerenti il funzionamento dei mercati e il governo dei rischi finanziari.

Sbocchi occupazionali
I laureati potranno esercitare funzioni di elevata responsabilità all’interno delle banche d’affari e di investimento, di intermediari dei mercati finanziari, di imprese nazionali e internazionali (analisti delle funzioni di tesoreria e liquidità, di risk management, di pianificazione e controllo di gestione, di controlli e revisione interna, di contabilità e bilancio, di credito e finanza, responsabili della gestione della finanza di imprese).

Requisiti per l’ammissione
L’immatricolazione al corso di laurea è condizionata al possesso dei requisiti curriculari previsti dal Regolamento didattico di Facoltà ed alla verifica della preparazione personale, effettuata nei tempi e con le modalità stabilite dalla Facoltà secondo i requisiti previsti nella convenzione stipulata tra le due Facoltà.
In particolare l’ammissione al Double Degree è limitata ai primi 4 studenti di una graduatoria stilata da una Commissione nominata dal Consiglio del Corso di laurea e determinata:

  • per il 50% dal punteggio del curriculum della laurea triennale,
  • per il 30% dal colloquio di tipo psico-attitudinale e di conoscenza della lingua inglese e francese,
  • per il 20 % dalla votazione media degli esami previsti nel primo anno del corso di laurea magistrale.
     

Si precisa che per essere accettati al secondo anno alla HEC, gli studenti dovranno aver acquisito 60 CFU alla Sapienza, ossia aver superato tutti gli esami del primo anno del corso IFIR.