Covid-19 e vaccini: Diritto alla salute, giustizia distributiva e solidarietà tra bioetica e diritto internazionale

Il 22 giugno la Presidente del Cnr, prof.ssa Maria Chiara Carrozza, insieme alla rettrice di Sapienza Università di Roma, prof.ssa Antonella Polimeni, introdurranno il webinar “Covid-19 e vaccini: Diritto alla salute, giustizia distributiva e solidarietà tra bioetica e diritto internazionale” dedicato al tema dell’equo accesso ai vaccini  anti Covid-19, che solleva diverse questioni in ambito nazionale e globale, e che interessa diversi ambiti di riflessione socio-politologici e bio-giuridici.
Quanto al primo profilo, nel quadro del diritto alla salute nella sua dimensione individuale e collettiva, si pone il duplice tema etico-giuridico dell’allocazione dei vaccini su scala globale e dei criteri che vanno applicati (l’età, la fragilità, il criterio clinico, il criterio della produttività), oltre a quello dell’eventuale obbligatorietà del  vaccino e dell’esitanza vaccinale.
Nell’ambito del diritto internazionale, l’emergenza sanitaria determinata dalla pandemia rappresenta una sfida senza precedenti all’effettivo esercizio del diritto alla scienza e alla salute. Inoltre, il fenomeno del nazionalismo vaccinale ha sollevato la questione della solidarietà e della giustizia distributiva, in quanto è evidente che senza un programma di vaccinazione globale della popolazione appare improbabile che i Paesi in via di sviluppo possano iniziare nel breve periodo i programmi di vaccinazione di massa che sono in atto nei Paesi industrializzati.

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma