Aesthetics in the social

Unità di ricerca  del Dipartimento di Scienze Sociali ed Economiche, Sapienza Università di Roma

Direzione Unità di ricerca: Letteria G. Fassari

Aesthetics in the social

L'area di studio e ricerca proposta dall'Unità di Ricerca Aesthetics in the social si ancora a una precisa tradizione sociologica inaugurata da George Simmel e Walter Benjamin. Molti sono gli autori che hanno considerato la relazione che lega la sfera sociologica a quella estetica come un percorso di ricerca che conduce a esiti originali e profondi:  Simmel, la Teoria critica,  Foucault, Derrida, Blumenberg, Bourdieu, e, tra i contemporanei, Sloterdijk e Lash individuando non solo una semplice analogia tra il mondo della società e quello estetico, ma evidenziando come tra le due aree sussistano emergenze conoscitive reciproche ed interagenti. L'estetica possiede un importante e profondo potere euristico; ci sostiene nel comprendere che tipo di mondo abbiamo contribuito a costruire, come lo abitiamo e in che modo potremmo trasformarlo. In particolare, in accordo con Lash, al centro dell’analisi sono le forme della comunicazione che contengono non solo le strutture culturali ma anche le immagini, i simboli, i suoni ovvero i segni dell’estetica e dell'ermeneutica.

L'Unità di ricerca propone un approccio critico e tematizza: 
  • in che modo l'esperienza estetica attraversa il sociale 
  • se e quale  dimensione trasformativa le è propria
  • le ricadute sugli apprendimenti istituzionali, e non, per comprendere e interpretare il sociale contemporaneo
  • il rapporto con la dimensione etica

Al centro del lavoro di studio è l'approfondimento del ruolo conoscitivo dell'intuizione, e dell'intuizione eidetica, dell'immaginazione, delle forme simboliche e tutto quello che riguarda il non concettuale non solo come momento conoscitivo iniziale ma come azione nel mondo.  Attraverso alcuni esempi della produzione artistica contemporanea, s'intendono rintracciare gli spazi critici entro i quali l'azione sociale immagina mutamenti culturali in grado di comprendere, progettare, trasformare il desiderio collettivo e individuale.   L'approccio teorico-metodologico che caratterizza la proposta è pluridisciplinare.

La programmazione dell'Unità di ricerca include progetti di ricerca, talks, seminari, mostre, laboratori, reading room. Le attività sperimentali e di formazione sono sviluppate facendo leva su un network internazionale costituito da scuole, accademie, università, centri di ricerca. 

Da quest'anno l’Unità di ricerca Aesthetics in the social ha avviato una collaborazione con Nomas Foundation –Fondazione no–profit che promuove ricerca e sperimentazione all’interno delle pratiche artistiche contemporanee. Con Nomas si propone un laboratorio didattico e di ricerca sulla dimensione conoscitiva e dell'arte contemporanea. Responsabili Scientifici del Laboratorio: Letteria G. Fassari (Sapienza) e Raffaella Frascarelli (Direttore scientifico Nomas Foundation)

Aderiscono al progetto: 

  • Raffaella Frascarelli (Nomas Foundation)
  • Ignazio Ardizzone (Neuropsichiatra Infantile/Sapienza, Università di Roma)
  • Vicky Quondamatteo (psicoterapeuta e presidente AINA)
  • Roberto Serpieri (Dipartimento di Scienze sociali, Federico II di Napoli)
  • Sreshta Rit Premnath (The New School/Parsons, NYC)
  • Martina Löw (Technische Universität Berlin/ Research centre “Re-Figuration of Spaces” (SFB 1265)
  • Gioia Pompili (PhD Dipartimento di Scienze Sociali ed economiche)
  • Celeste Papuli (PhD Dipartimento di Scienze Sociali ed economiche)
  • Emanuela Muzì Spanò (PhD Dipartimento di Scienze sociali, Federico II di Napoli), Atelier di ricerca sull’immaginario
  • Alessia Melcangi (Assegnista di Ricerca, PhD Dipartimento di Scienze Sociali ed economiche)
  • Michele Trimarchi (Università di Catanzaro "Magna Graecia" e Università di Bologna "Alma Mater")
  • Laura Guido (Arpa Roma)
  • Giandomenico Cortellesi (AIPA, IAAP)
  • Vincenzo G. (Arpa Roma)
  • Benedetta Silj (Philo Milano)
  • Massimo Blandini (Norient Festival, Catania)
  • ZO (Centro per le arti e le culture contemporanee, Catania)

English Version

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma