Erbario Romano

Nasce per iniziativa di Pietro Romualdo Pirotta che volle riunire, in un unico corpo, i materiali già esistenti e le nuove raccolte da lui appositamente promosse e organizzate. L’allestimento di un erbario regionale rese disponibile una ricca documentazione che, integrata con indagini bibliografiche, sarebbe dovuta servire nel lavoro di preparazione della Flora romana (l.c.), della quale videro la luce, purtroppo, solo i primi due fascicoli di carattere storico-bibliografico. Contiene le raccolte appositamente effettuate dal giardiniere collettore Agostino Pappi (1872-1951) e la parte laziale delle collezioni storiche di Francesco Antonio Sebastiani, Ernesto Mauri, Elisabetta Fiorini Mazzanti, Pietro Sanguinetti, Ettore Rolli. Tra i raccoglitori del ‘900 si ricordano Giuseppe Lusina, Alfredo Cacciato e Bruno Anzalone.

 

 

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma