FINASS 2019/2020

Obiettivi formativi 
Il corso di laurea magistrale in Finanza e Assicurazioni ha come principale obiettivo formativo quello di fornire al laureato le conoscenze quantitative, economiche e giuridiche necessarie per svolgere incarichi di responsabilità in ambito finanziario ed attuariale.
I contenuti formativi del corso di laurea in Finanza e Assicurazioni riguardano in particolare: lo studio, l’applicazione e l'interpretazione di modelli matematici e statistici per l'analisi e la previsione dei mercati finanziari e per l’analisi dei mercati assicurativi e previdenziali; la progettazione e la valutazione di prodotti finanziari , assicurativi  e previdenziali innovativi; la conoscenza di metodi quantitativi per la misurazione ed il controllo del rischio finanziario, assicurativo e previdenziale; la conoscenza dei principali aspetti normativi ed economici dei mercati finanziari e assicurativi;  l’uso di strumenti computazionali di elevato livello.

Percorso formativo 
Ai fini indicati, il corso di laurea magistrale fornisce insegnamenti avanzati di matematica, processi stocastici, metodi statistici per l’analisi dei dati, analisi e misurazione del rischio, finanza matematica, matematica e tecnica attuariale per le  assicurazioni private e per la previdenza. Il corso fornisce inoltre le dovute conoscenze degli aspetti giuridici, economici e aziendali relativi al settore finanziario ed assicurativo nonché gli strumenti informatici di concreto impiego in ambito professionale. Il corso cura l'acquisizione delle necessarie competenze professionali anche con seminari tenuti all'interno del corso di laurea e con l'offerta di tirocini formativi presso istituzioni finanziarie e assicurative, studi professionali, società di consulenza,  in Italia e all’estero.

Sbocchi professionali 
Il corso di laurea magistrale intende formare figure altamente specializzate in ambito finanziario ed assicurativo, dotate di conoscenze e competenze per: ricoprire posizioni di livello manageriale in banche, in compagnie di assicurazione e in altre istituzioni finanziarie e assicurative italiane ed estere; assumere ruoli di responsabilità negli uffici studi e ricerche di enti statali ed istituzioni sovranazionali; ricoprire posizioni specialistiche per la gestione di aziende operative nei settori del credito, della finanza e delle assicurazioni; intraprendere libere professioni in ambito finanziario e assicurativo compresa la  professione di attuario (la classe di Laurea Magistrale LM 16 è una delle poche che consentono l’accesso all’esame di stato di attuario), di risk manager, di analista finanziario, nonché di revisore dei conti.
L’offerta didattica del corso di laurea magistrale e i contenuti dei due percorsi finanziario ed assicurativo consentono allo studente di acquisire quelle competenze specialistiche adatte ad affrontare particolari problemi di valutazione del rischio, di pricing di strumenti finanziari ed assicurativi complessi e di gestione dei portafogli di intermediazione finanziaria.
Il corso di laurea magistrale forma specialisti capaci di affrontare problematiche professionali complesse, tra cui è possibile ricondurre in particolare:

  • la valutazione e gestione di portafogli finanziari e assicurativi,
  • l’implementazione di metodologie di ALM,
  • il pricing di obbligazioni strutturate e di strumenti finanziari derivati,
  • la misurazione del rischio di credito ed il pricing degli strumenti di hedging,
  • il pricing di formule assicurative in applicazione dei principi contabili IAS,
  • la misurazione del capitale di rischio in ottica Basilea 3 e Solvency 2,
  • la valutazione delle strategie assicurative e riassicurative,
  • l’implementazione di modelli quantitativi di analisi per i processi di enterprise risk management,
  • l’implementazione di modelli di proiezione di grandezze del mercato finanziario ed assicurativo.

Struttura del corso
Il Corso di laurea e' strutturato in due percorsi, quello di finanza e quello assicurativo:

  • Finanza e assicurazioni - Curriculum finanza
  • Finanza e assicurazioni - Curriculum assicurazioni

Il sistema di gestione del Corso di Studio
Il sistema di gestione del CdS è stato definito considerando una struttura organizzativa che risponda  a criteri di qualità ed efficienza.  
Sono organi di governo del CdS:  il presidente, il Consiglio di Corso di Studio, il gruppo gestione AQ.
Il presidente del CdS promuove e coordina l'attività dello stesso. Convoca e presiede il Consiglio del CdS e cura l'esecuzione delle sue delibere. Viene eletto dal Consiglio del CdS.
Il Consiglio del CdS è costituito da tutti i docenti che vi hanno afferito, da un rappresentante degli studenti e da un rappresentante del personale TAB. Sono compiti del Consiglio:
a) programmare, organizzare, gestire e valutare l'attività didattica;
b) coordinare le attività di insegnamento e di studio;
c) deliberare in merito all'attivazione e disattivazione di discipline inserite nell'ordinamento didattico del CdS;
d)  deliberare sulle modalità di razionalizzazione dell'offerta didattica;
e)  organizzare l'attività di tutorato e gli stages formativi.
Il gruppo gestione AQ viene eletto dal Consiglio del CdS e assicura la politica della qualità del CdS attraverso progettazione, monitoraggio, autovalutazione e riesame per il miglioramento dell'offerta formativa.

Riferimenti
Presidente CdS - prof. Fabio Tardella
Segreteria didattica

SITO WEB: https://corsidilaurea.uniroma1.it/it/corso/2019/30414/home
 

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma