MaTIS 2019/2020

Obiettivi formativi
Il corso di Laurea Magistrale in “Management delle tecnologie, innovazione e sostenibilità”, risponde al bisogno di analisi e comprensione delle dinamiche innovative interne ed esterne alle organizzazioni.
Il corso accresce le conoscenze di base e specialistiche riguardanti le capacità decisionali necessarie per trasformare le opportunità in nuove idee cercando di sviluppare, al tempo stesso, un atteggiamento proattivo alla soluzione dei problemi connessi alla generazione di innovazione.

L’apprendimento è agevolato dalla proposta di un set di corsi ampio ma del tutto coerente con le finalità.Il percorso formativo è articolate su tre aree: a) l’analisi dell’ambiente finalizzata a trasmettere conoscenze e formare competenze di analisi quantitativa di dati strutturati e non strutturati; b) i modelli ed i princìpi teorici alla base dell’innovazione e dello sviluppo imprenditoriale sostenibile; c) le metriche finalizzare a misurare  il livello di raggiungimento dei risultati pianificati e la capacità di creare valore nel tempo. Il corso quindi prevede un primo anno caratterizzato da insegnamenti di tipo economico-gestionale con una focalizzazione su metodi di analisi ed approcci tipici della pratica manageriale, integrati da conoscenze di carattere giuridico e professionale. Per completare il quadro della formazione di base saranno erogati, sempre al primo anno, moduli di economia dell’innovazione, gestione della qualità, analisi statistica e data mining (che prevede una componente laboratoriale), diritto ambientale e diritto della proprietà intellettuale.

Il secondo anno propone allo studente la scelta tra due specializzazioni curriculari:

  • Tecnologie e management dell’innovazione: orientato tipicamente alla comprensione dell’innovazione tecnologica e dei processi di operation management in aziende complesse, fornisce conoscenze e competenze relative alla gestione della catena di fornitura, all’utilizzo dei big data per il supporto alle decisioni aziendali, al raggiungimento di nuovi mercati, con particolare attenzione ai contesti business to business, approfondendo la conoscenza delle tecnologie cosiddette 4.0 a disposizione delle imprese per lo sviluppo di processi di produzione innovativi;
  • Gestione sostenibile d’impresa: focalizzato sul tema della sostenibilità declinata in chiave aziendale, approfondisce le tematiche della gestione ambientale, del management della sostenibilità, dell’innovazione sostenibile, del Life Cycle Assessment, della multifunzionalità agricola, dell’imprenditorialità sociale e della valutazione di impatto degli investimenti. 

Sbocchi professionali
In particolare i laureati del corso in “Management delle tecnologie, innovazione e sostenibilità”, indirizzo tecnologie e management dell’innovazione, saranno inquadrati come Innovation manager, Chief Digital Officier, Chief Innovation Officer, manager di progetto, Supply chain manager; i laureati nell’indirizzo di gestione sostenibile d’impresa saranno inquadrati come Quality manager, Eco manager, Consultant o business analyst, Auditor ambientale.

Percorsi formativi
Il corso di laurea in “Management delle tecnologie, innovazione e sostenibilità” offre allo studente una formazione manageriale che va ad affrontare tematiche di grande attualità, utili per comprendere e gestire al meglio i principali driver dell’innovazione aziendale, quali la sostenibilità ambientale e la gestione delle risorse rinnovabili, l’internet of things, la corporate social responsibility, il “Life Cycle Assessment”, l’Intelligenza artificiale, l’uso dei Big Data, il supply chain management etc. 

Le competenze così acquisite permettono al laureato magistrale in “Management delle tecnologie, innovazione e sostenibilità” una formazione completa che renda lo studente profondamente competitivo e qualificato e che possegga:

  • Competenze utili per interpretare in maniera chiara le principali nuove sfide di business, allo scopo di comprendere al meglio l’innovazione dei mercati, la trasformazione delle aziende e la digitalizzazione dei loro processi;
  • Competenze in ambito big data e data sciences, internet of things, digital, supply chain, intelligenza artificiale e studio dei business models;
  • Competenze in ambito sostenibilità, innovazione energetica, life cycle assessment, imprenditoria sociale, multifunzionalità agricola, gestione delle cerficazioni ambientali e di qualità;
  • Familiarità nella gestione di strumenti teorici utili a sviluppare un approccio proattivo e strategico nella gestione aziendale;
  • Approccio sistemico e coerente in rapporto alle tematiche relative all’implementazione aziendale delle normative europee relative alle certificazioni di qualità del sistema produttivo
  • Un bagaglio di conoscenze e competenze adatte ad affrontare con dimestichezza la gestione e l’introduzione di nuove variabili manageriali finalizzate alla crescita della competitività;
  • Competenze trasversali di tipo sociale, relazionale e comunicativo.

SITO WEB: https://corsidilaurea.uniroma1.it/it/corso/2019/30421/home

 

 

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma