Passaggi e convalide

PASSAGGI INTERNI DI CORSO DI LAUREA
Gli iscritti ai corsi di laurea triennale o di vecchio ordinamento in regola con le tasse possono rivolgersi alla Segreteria Studenti per chiedere il passaggio ad altro corso di laurea e in cui vi sia disponibilità di posti. Per chiedere l'iscrizione al II anno è necessario ottenere il riconoscimento di almeno 40 cfu nel corso di destinazione. Per accedere al III anno è invece necessario ottenere riconosciuti almeno 80 cfu.
Gli iscritti alle lauree magistrali LM-51 o specialistiche LS-58 possono chiedere il passaggio al II° anno di una delle lauree magistrali attive qualora ottengano il riconoscimento di almeno 20 cfu nel corso magistrale di destinazione e vi sia disponibilità di posti.
Per il passaggio non è necessario sostenere nuovamente la prova di ammissione, ma quest'ultimo è comunque subordinato al possesso dei requisiti previsti dal bando per l'ammissione a quel corso, in particolare i 32 CFU specifici per il C.d.L. Magistrale scelto verificabili dal proprio certificato di laurea triennale; tale possesso può essere verificato insieme alla Segreteria Didattica prima di avviare la procedura ufficiale con il pagamento del bollettino di passaggio.

N.B.: Qualora lo studente non effettui preventiva verifica dei requisiti (32 cfu), in caso di assenza di essi, non sarà possibile il rimborso dell'importo pagato per il passaggio.

In caso di passaggio approvato con meno di 30 cfu gli studenti saranno invitati ad iscriversi part time per evitare di incorrere nel fuori corso.
Eventuali iscrizioni al I° anno per gli studenti che non raggiungano i cfu necessari per l'iscrizione al II° anno, potranno essere accettate solo in caso di disponibilità di posti residui a seguito dell'integrale scorrimento delle graduatorie dei test d'accesso per l'a.a. 2019/2020.

Le domande di passaggio di corso di laurea possono essere presentate entro la scadenza della I° rata delle tasse. 
(4 novembre 2019)

Le richieste dovranno essere consegnate nel periodo previsto alla Segreteria Amministrativa Studenti  attraverso le seguente procedura:

1) Richiesta presso la segreteria amministrativa studenti della tassa di passaggio  per il corso di laurea di interesse dello studente;
2) Pagamento della tassa di passaggio;
3) Consegna alla segreteria amministrativa studenti della seguente documentazione:

• Ricevuta dell'avvenuto pagamento della tassa di passaggio;
• Modulo 6323 "Passaggio di corso di laurea" scaricabile dalla sezione Modulistica Studenti del sito Sapienza (Scarica);
• Modulo 6369 "Dichiarazione sostitutiva degli esami sostenuti" scaricabile dalla sezione Modulistica Studenti del sito Sapienza (Scarica).

N.B. in caso di passaggio richiesto per i corsi di laurea magistrale dovranno essere dichiarati anche gli esami sostenuti alla triennale al fine della verifica dei requisiti d'accesso.

La possibilità di rinunciare a una richiesta di passaggio già presentata alla segreteria è possibile solo presentando la una dichiarazione di rinuncia entro 7 giorni dal pagamento della tassa. Trascorsi i 7 giorni non sarà più possibile revocare la richiesta e, salvo i casi di mancato accoglimento della domanda (per carenza di cfu oppure di posti) il passaggio sarà automaticamente concluso e registrato.

Le richieste di passaggio sono valutate dalla Segreteria nell'ordine con cui sono pervenute e poi approvate dal Consiglio di area didattica o di corso di laurea.

Qualora le richieste di transito superino i posti disponibili, il Consiglio del Corso di Studio interessato definisce la graduatoria degli ammessi al passaggio in base a:

1. numero di cfu già conseguiti nel corso di laurea di provenienza che possono essere utili al completamento del corso di studi nel corso laurea cui si accede;
2. in caso di parità, media dei voti negli esami sostenuti.

Per ogni studente la cui richiesta viene accolta, il Consiglio del Corso di Studio definisce il percorso formativo da seguire, specificando la corrispondenza tra esami superati ed esami riconosciuti.
Nel concludere la pratica di passaggio, la segreteria didattica dovrà contestualmente compilare il corrispondente percorso formativo inserendovi anche gli esami a scelta che lo studente dovrà sostenere durante il corso di studi; in assenza di indicazioni sulle scelte degli studenti, verranno inserite delle opzioni che poi potranno essere successivamente modificate dallo studente, attraverso la compilazione di un nuovo percorso formativo individuale. Lo studente riceve tramite posta elettronica copia della sua pratica con gli esami eventualmente riconosciuti e l'anno di iscrizione. Una volta effettuato il passaggio per lo studente non sarà più possibile chiedere ulteriori modifiche della convalida, neppure in anni successivi all'anno di richiesta del passaggio.

ATTENZIONE! Lo studente rimane nel corso di laurea di provenienza fino al momento del completamento della pratica. Il momento ultimo per poter sostenere esami del corso di laurea di provenienza è l'appello di settembre; esami sostenuti dopo l'invio della domanda e prima della chiusura della pratica di passaggio non saranno convalidabili.

CONVALIDA DI ESAMI PREGRESSI:TRASFERIMENTI DA ALTRO CORSO/UNIVERSITÀ O RICONOSCIMENTO II TITOLI

La richiesta di convalida si riferisce ad esami superati

• in altre Facoltà di Sapienza da studenti non laureati che hanno effettuato un passaggio di Facoltà entro l'Ateneo;
• in altri Atenei da studenti non laureati che hanno effettuato un trasferimento di sede;
• in altri corsi di studio, in Sapienza o in altri Atenei, da studenti già laureati.

Possono richiedere la convalida di esami pregressi solo gli studenti immatricolati 2019/2020 ai corsi di laurea triennale e magistrale della Facoltà, con le seguenti scadenze:

• nel caso di trasferimento da altro corso di laurea o Ateneo, la richiesta deve essere inoltrata entro i termini previsti per l'immatricolazione secondo le scadenze indicate nei bandi, sia che essa avvenga con la prima graduatoria sia a seguito dei previsti subentri.

nel caso di riconoscimento di II titolo, la richiesta dovrà essere inoltrata entro 10 giorni dalla data di immatricolazione.   

Non sarà in alcun modo possibile richiedere il riconoscimento oltre tali termini, oppure in anni successivi.

ATTENZIONE! Per tutti gli studenti che si trasferiscono da altro corso o Ateneo, la valutazione della carriera pregressa viene attuata d'ufficio e lo studente non può rifiutare l'eventuale riconoscimento effettuato. Se lo studente non vuole che gli esami della precedente carriera siano presi in considerazione nel Corso di studio per il quale chiede l'ammissione dovrà provvedere a presentare insieme ai documenti del trasferimento anche formale dichiarazione di rinuncia totale alla convalida. Non saranno previste rinunce a singoli esami.

Nel caso delle lauree magistrali non è possibile chiedere il riconoscimento né di esami sostenuti nella laurea triennale di provenienza, né di eventuali esami sostenuti in altri corsi di laurea magistrale che siano stati utilizzati per raggiungere i requisiti necessari all'accesso.

Secondo il regolamento di Facoltà, è possibile richiedere convalida solo per esami universitari  che abbiano dato luogo ad un voto in trentesimi. Il conseguimento di una idoneità è accettato sono nel caso della lingua inglese e delle abilità informatiche.

MODALITÀ DI INVIO DELLE RICHIESTE DI CONVALIDA

• nel caso di trasferimento da altro corso di laurea o Ateneo, la richiesta viene automaticamente registrata dalla segreteria al momento del pagamento della tassa di passaggio; nel caso di trasferimenti da altro Ateneo, la convalida verrà formalizzata solo dopo l'invio della documentazione da parte dell'Ateneo di provenienza.

• nel caso di riconoscimento di II titolo, la richiesta dovrà essere presentata entro 10 giorni dalla data di immatricolazione consegnando alla Segreteria amministrativa studenti l'apposito modulo (Scarica) con allegato il modulo 6369 "Dichiarazione sostitutiva degli esami sostenuti" scaricabile dalla sezione Modulistica Studenti del sito Sapienza (Scarica);

Nel caso di esami superati in corsi di laurea con ordinamento antecedente al DM 509 non si potrà ovviamente indicarne il valore in cfu, ma il richiedente dovrà specificare se si tratti di corsi annuali o semestrali.

NB. Poiché le normative vigenti non consentono di chiedere agli studenti il certificato di studi con voti, faranno fede le dichiarazioni autocertificate, che non potranno essere integrate o modificate in momenti successivi. La segreteria amministrativa studenti effettuerà successivamente i debiti controlli richiedendo le certificazioni ufficiali agli organi competenti. Gli esami non corredati dei dati necessari non saranno presi in considerazione.In caso di dichiarazione mendace lo studente sarà passibile di sanzioni ai sensi del Codice Penale, secondo quanto prescritto dall'art. 76 del D.P.R. 445/2000 e qualora dal controllo effettuato emerga la non veridicità della dichiarazioni resa, lo studente decadrà dai benefici conseguenti al provvedimento eventualmente emanato in base a dichiarazione non veritiera (art.75 D.P.R. 445/2000).

 

VALUTAZIONE DELLE RICHIESTE DI CONVALIDA

Le richieste di convalida sono approvate dal Consiglio di corso di studi.

  • Unicità della convalida: Nel caso di studenti iscritti alle lauree triennali, gli esami di cui si chiede e ottiene convalida in questa fase non potranno essere riproposti per convalida in una laurea magistrale anche qualora il riconoscimento abbia comportato una decurtazione di crediti.
  • Parità di livello dei titoli di studio: Non è ammessa alcuna corrispondenza tra esami sostenuti in corsi di laurea di diverso livello, anche in presenza di uguale titolo dell'esame e/o di uguale programma. Pertanto o esami sostenuti in una laurea di II livello (specialistica o magistrale) non possono valere per la convalida entro le lauree di I livello;

                                - esami sostenuti in una laurea di I livello triennale non possono valere per la convalida entro le lauree di II livello (magistrali);
                                - per gli esami sostenuti in corsi di vecchio ordinamento (antecedente DM 509) è la commissione a stabilire la pertinenza di livello.

I master universitari di qualunque livello e i corsi universitari di specializzazione cui si accede con una laurea (di qualunque tipo) sono equiparati a corsi di studio di II° livello, e quindi non riconoscibili nelle lauree di classe L 24, ma solo a livello magistrale.

  • Aggiornamento. Per tutti gli esami sostenuti si applica un criterio di validità temporale:

                                 - per le lauree triennali è stato stabilito in un massimo di 9 anni; pertanto, nell'ambito del presente a.a. la commissione non può in alcun caso convalidare esami sostenuti prima dell'a.a. 2011.
                                 - per le lauree magistrali è stato stabilito in un massimo 6 anni; pertanto, nell'ambito del presente a.a. la commissione non può in alcun caso convalidare esami sostenuti prima dell'a.a. 2014.

                                 ATTENZIONE: Il suddetto criterio temporale non si applica al Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico in Scienze della Formazione Primaria.

  • Equivalenza. Gli esami già sostenuti dallo studente possono essere convalidati solo se equivalenti ad esami del nuovo corso di laurea cui afferisce, per quanto riguarda:

                                  - il numero di crediti;
                                  - il settore disciplinare e l'ambito dell'esame.

Nessun esame può essere riconosciuto per altro esame con un numero di cfu superiore. Tuttavia, in caso di esami con cfu insufficienti, possono essere applicati dei criteri di compensazione che prevedano il superamento di un'integrazione.

​​Integrazioni. La tipologia e il contenuto delle integrazioni sono definiti dal docente responsabile del corso.Per sostenere le integrazioni lo studente, dopo aver concordato il programma con il docente, dovrà regolarmente prenotarsi all'esame e in automatico nel verbale comparirà la dicitura relativa all'integrazione. La certificazione degli insegnamenti oggetto di integrazione avverrà solo dopo l'avvenuta verbalizzazione da parte del docente con il quale viene sostenuto l'esame del nuovo percorso di studi. Il voto finale sarà la media ponderata tra gli esiti dell'esame sostenuto nel precedente corso di studi e dell'integrazione assegnata.

Qualora vi siano dei crediti conseguiti che non possono essere riconosciuti ai fini del nuovo percorso formativo, tali crediti rimangono nella carriera generale dello studente, senza però avere validità per il corso di studi attuale.

  • Annualità. Nel caso di immatricolazione ad un Corso di Laurea, lo studente cui sono convalidati 40 o più cfu può essere collocato al 2° anno di corso. Lo studente cui sono convalidati 80 o più cfu può collocarsi al 3° anno. Nel caso di immatricolazione ad un Corso di Laurea Magistrale, lo studente cui sono convalidati 20 o più cfu può essere collocato al 2° anno di corso.

 

ESONERI

LINGUA INGLESE PER I CORSI DI LAUREA TRIENNALE

Per l'idoneità di Inglese possono presentare richiesta di convalida gli studenti in possesso di una certificazione comprovante la conoscenza della lingua inglese pari o superiore al livello B1 (sono, pertanto, validi anche i livelli B2, C1 e C2) del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue.
La certificazione deve essere stata rilasciata da un ente riconosciuto a livello internazionale, ad esempio, l'Università di Cambridge. Pertanto, non valgono le attestazioni di frequenza di corsi di lingua inglese svolti presso scuole private o pubbliche, anche se prevedono un esame finale.
Le certificazioni (con i relativi livelli o punteggi minimi) accettabili includono: Cambridge ESOL Preliminary English Test (PET), IELTS livello 4.5, Trinity ISE I, TOEFL iBT punteggio 57, TOEFL PBT punteggio 497.

Per richiedere convalida scaricare l'apposito modulo da consegnare in Segreteria Amministrativa.

Attenzione: la certificazione non deve essere stata conseguita oltre due anni alla data della richiesta di convalida.

LINGUA INGLESE PER I CORSI DI LAUREA MAGISTRALE

Per l'idoneità di Inglese possono presentare richiesta di convalida gli studenti in possesso di una certificazione comprovante la conoscenza della lingua inglese pari o superiore al livello
B2 (sono, pertanto, validi anche i livelli C1 e C2) del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue.
La certificazione deve essere stata rilasciata da un ente riconosciuto a livello internazionale, ad esempio, l'Università di Cambridge. Pertanto, non valgono le attestazioni di frequenza di corsi di lingua inglese svolti presso scuole private o pubbliche, anche se prevedono un esame
finale.
Le certificazioni (con i relativi livelli o punteggi minimi) accettabili includono: Cambridge ESOL Preliminary English Test (PET), IELTS livello 4.5, Trinity ISE I, TOEFL iBT punteggio
57, TOEFL PBT punteggio 497.

Per richiedere convalida scaricare l'apposito modulo da consegnare in Segreteria Amministrativa.
Attenzione: la certificazione non deve essere stata conseguita oltre due anni alla data della richiesta di convalida.

ABILITÀ INFORMATICHE PER I CORSI DI LAUREA TRIENNALI

Per l'idoneità nelle Abilità informatiche possono presentare richiesta di convalida gli studenti in possesso delle seguenti certificazioni:

  • ECDL STANDARD o superiore;
  • IC3;
  • CORE FULL;
  • MOS;
  • EIPASS;
  • PEKIT expert.

In caso di certificazione ECDL BASE, lo studente dovrà sostenere comunque l'esame di idoneità informatica. 

Per richiedere convalida scaricare l'apposito modulo da consegnare in Segreteria Amministrativa.

Non è previsto invece il riconoscimento di stage o tirocini, né di periodi di studio all'estero.

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma