Corsi di Laurea e Corsi di Laurea Magistrale Area di Farmacia

C.L.M. in Farmacia,
C.L.M. in Chimica e Tecnologia Farmaceutiche
C.L. in Scienze Farmaceutiche Applicate

I corsi di laurea di quest’area rappresentano la scelta ideale sia per chi è attirato dall’idea di lavorare in un laboratorio, progettando nuove molecole o nuovi metodi d’analisi e gestendo strumentazioni complesse, sia per chi, dando rilievo all’importanza del rapporto umano decida di lavorare a stretto contatto con il pubblico in una farmacia. Le basi scientifiche e la preparazione teorica e pratica rendono i laureati dell’area “Farmacia” indispensabili oltre che nell’ambito dell’innovazione, produzione, controllo e dispensazione dei farmaci, in molti altri settori: prodotti dietetici, cosmetici ed erboristici, prodotti diagnostici e chimico-clinici, presidi medico-chirurgici, articoli sanitari. Essi trovano impiego in tempi generalmente molto brevi sia nelle aziende private (farmacie, distribuzione all'ingrosso dei medicinali, industrie farmaceutiche, cosmetiche e alimentari particolari, aziende agrarie, industriali, mediche o veterinarie, informazione scientifica sul farmaco, impianti per lo smaltimento dei rifiuti ecc.) che nella pubblica amministrazione (ministeri, enti locali, ASL, ospedali, scuola secondaria, università, enti di ricerca). Il profilo professionale del laureato nei corsi di area farmaceutica è quello di un operatore sanitario che, nell'ambito delle sue competenze scientifiche e tecnologiche multidisciplinari, contribuisce al raggiungimento degli obiettivi posti dal servizio sanitario nazionale per rispondere adeguatamente alle mutevoli esigenze della società in campo sanitario. Le caratteristiche indispensabili per rendere “meno gravoso” l’indiscutibile impegno richiesto dai vari corsi di studio sono l’essere curiosi e creativi, avere spirito critico e di osservazione, studiare con costanza e soprattutto con il piacere di farlo! Solide nozioni basilari di matematica e fisica facilitano il percorso di studio soprattutto per quanto riguarda i primi anni; la padronanza della lingua italiana e una buona conoscenza dell'inglese consentono di interpretare con più facilità i contenuti dei testi scientifici.

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma