Anno: 
2017
Titolo del Progetto: 
Lingue antiche e sistemi scrittorî in contatto: pietra di paragone del mutamento linguistico
Tipologia: 
PRIN
Responsabile: 
DI GIOVINE Paolo
Altre unità operative: 
Università per Stranieri Siena (M. Benedetti), Università degli Studi di Napoli L'Orientale (G. Schirru), Università di Pisa (G. Marotta)
Unità operativa Sapienza: 
P. Di Giovine, M. C. Benvenuto, C. A. Ciancaglini, L. Lorenzetti, A. Keidan, M. Mancini, F. Pompeo, M. Pozza

Abstract:
Il complesso della variazione e del mutamento in atto in una lingua del passato è difficilmente rintracciabile sulla base delle attestazioni scritte: gran parte della variazione non lascia tracce significative nella scrittura. Una possibilità di accesso a questa quota nascosta è offerta da quelle registrazioni scritte che si collocano al di fuori della tradizione testuale di una lingua, specie quando una lingua ricorra a una tradizione documentaria alloglotta per essere scritta – testi scritti con un sistema grafico diverso da quello normalmente in uso. Un secondo tipo di documenti in cui il rapporto tra equivalenza e differenza è rivelatore (soprattutto di fenomeni morfosintattici e lessico-semantici) è costituito dalle traduzioni, ad es. dal fascio di traduzioni latine della Bibbia basate sull'originale greco. Il progetto mira a una intersezione di queste due prospettive documentarie per integrare e aggiornare le insoddisfacenti conoscenze pregresse circa i fenomeni di variabilità e di mutamento linguistico nelle aree di diffusione delle lingue e delle scritture greca e latina di età antica e tardoantica.

Importo finanziato: 
€ 612.850,00

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma