Prova finale

La prova finale consiste nello svolgimento di una tesi di natura teorica, sperimentale e/o progettuale su un argomento specifico legato a tematiche caratterizzanti il corso di laurea magistrale.

Il lavoro di tesi deve essere svolto in modo autonomo dallo studente, sotto la guida di un relatore (docente appartenente al consiglio di area didattica o da esso autorizzato) e può essere condotto in collaborazione con enti e istituzioni pubbliche e private italiane ed estere, aziende e/o centri di ricerca operanti nel settore di interesse.

La tesi può essere eventualmente redatta in lingua inglese.

La prova finale viene assegnata allo studente e, successivamente, consegnata dal laureando e approvata dal relatore mediante apposita procedura telematica. Alla prova finale sono attribuiti 21 cfu.

La tesi deve essere discussa in presenza di una apposita commissione. La determinazione del voto finale di laurea da parte della commissione avviene sulla base delle linee guida stabilite dal Consiglio di Area Didattica (CAD), disponibili sulla pagina web del corso di studio, secondo criteri quali la media pesata delle votazioni conseguite negli esami relativi agli insegnamenti del percorso di studi (espressa in trentesimi ed in centodecimi), il tempo impiegato per completare il percorso di studi, la valutazione del lavoro svolto per l’elaborazione della dissertazione scritta (in termini di impegno, grado di autonomia, rigore dell’analisi, qualità dei risultati ottenuti) e la capacità espositiva del laureando (in termini di chiarezza, completezza ed efficacia della sintesi del lavoro svolto).

Il voto di Laurea Magistrale è la somma di:
• la media espressa in centodecimi conseguita dal laureando, approssimata per eccesso se la cifra decimale è maggiore o uguale a 5, per difetto altrimenti;
• 1 punto se lo studente risulta essere “in corso”, 0 altrimenti;
• 2 punti se la media (in trentesimi) è maggiore o uguale a 28, 1 punto se la media (in trentesimi) è maggiore o uguale a 26 e strettamente minore di 28, 0 altrimenti;
• da 0 a 6 punti che la commissione assegna per la discussione dell’elaborato in seduta di laurea;
• 1 punto (a discrezione della commissione) per la presenza di un correlatore.

Per maggiori informazioni cliccare sul seguente link.

È fortemente consigliato realizzare la presentazione finale in accordo con il template PowerPoint.

La tesi di laurea magistrale può essere redatta utilizzando il linguaggio di markup LaTeX e il rispettivo pacchetto Sapienza.

Il calendario relativo agli esami di Laurea Magistrale è disponibile qui

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma