Requisiti di accesso

Syllabus delle conoscenze richieste

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria delle Nanotecnologie ha l'obiettivo di offrire allo studente una formazione scientifica e professionale avanzata con competenze specifiche, in particolare di tipo ingegneristico che gli consentano di affrontare problemi più complessi connessi con l'analisi, lo sviluppo, la simulazione e l'ottimizzazione di dispositivi, materiali, processi fondati sull'uso delle nanotecnologie per applicazioni nel settore dell'Ingegneria Industriale. La sua formazione è finalizzata principalmente allo sviluppo di strumenti di indagine e di progetto multiscala avanzati, all'innovazione tecnologica nei diversi settori dell'ingegneria.

Per questo, l’accesso al Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria delle Nanotecnologie richiede delle conoscenze di base per l’accesso che possono essere appresi in molti Corsi di Laurea in Ingegneria e in tutti i Corsi di Laurea di una qualsiasi Ingegnera Industriale, oltre, in grande parte, nei Corsi di Laurea di Chimica, Fisica e Biotecnologie.

Per inciso, si ritengono fondamentali delle conoscenze di base nell’ambito della chimica generale e inorganica, fisica sperimentale, fisica della materia, in algebra, geometria, analisi matematica, probabilità, statistica matematica e fisica matematica.

Inoltre, si ritengono utili conoscenze in alcuni dei seguenti campi di studio: chimica fisica, fondamenti chimici delle tecnologie, fisica applicata, informatica, meccanica del volo, costruzioni e strutture aerospaziali, fluidodinamica, propulsione aerospaziale, macchine a fluido, sistemi per l’energia e l’ambiente, fisica tecnica industriale, fisica tecnica ambientale, misure meccaniche e termiche, meccanica applicata alle macchine, progettazione meccanica e costruzione di macchine, metallurgia, scienza e tecnologia dei materiali, principi di ingegneria chimica, impianti chimici, teoria dello sviluppo dei processi chimici, chimica industriale e tecnologica, elettrotecnica, convertitori, macchine e azionamenti elettrici, sistemi elettrici per l’energia, bioingegneria industriale, elettronica, campi elettromagnetici, telecomunicazioni, automatica, bioingegneria elettronica ed informatica, misure elettriche ed elettroniche, scienza delle costruzioni, analisi numerica e ricerca operativa.