Alberi monumentali

L’elevato valore naturalistico dell’Orto Botanico è in gran parte dovuto alla presenza di alberi monumentali di straordinaria imponenza, tra i quali in particolare i platani orientali (Platanus orientalis L.) (in alto) che delimitano la Scalinata delle Undici Fontane, la sughera (Quercus suber L.) (in basso) situata nei pressi dell’Aranciera, il cerro (Quercus cerris L.) posto nei pressi del Giardino dei Semplici, la roverella (Quercus pubescens Willd.) situata nel bosco mediterraneo e i due cedri dell’Himalaya (Cedrus deodara (Roxb. ex Lamb.) G.Don) nei pressi della Cavallerizza. A questi si aggiungono 345 esemplari ultrasecolari appartenenti ad oltre 130 specie, tra le quali Agathis robusta (C.Moore ex F.Muell.) F.M.Bailey, Ehretia acuminata R.Br., Erythrina crista-galli L., Nolina longifolia (Karw. ex Schult. & Shult.f.) Hemsl., Sequoia sempervirens (D.Don) Endl., Torreya grandis Fortune ex Lindl., Nannorrhops ritchieana (Griff.) Aitch., Cladrastis kentukea (Dum. Cours.) Rudd., Parrotia persica C.A. Mey., Apollonias barbujana (Cav.) Bornm, Fagus sylvatica L.

 

 

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma