La banca del Germoplasma

La Banca del Germoplasma dell’Orto Botanico di Roma, conduce ricerche, finalizzate a sostenere la conservazione ex situ. Si conservano semi delle specie coltivate presso l'Orto Botanico e sono in atto ricerche mirate a realizzare una collezione di specie spontanee della flora del Lazio, considerando, in particolare, quelle a rischio di estinzione. Una parte delle accessioni è mantenuta a 4°C (per un utilizzo a breve termine) ed una parte a – 20°C (per la conservazione a lungo termine). Su una parte dei semi raccolti vengono condotte analisi qualitative e quantitative e prove di germinazione (semina in vivaio e test di germinazione in camere climatiche). I risultati degli studi forniscono indicazioni sull’ecologia delle specie ed i semi potranno essere utilizzati in eventuali operazioni di rafforzamento o reintroduzione delle popolazioni nei siti di origine perturbati.

La Banca del Germoplasma è uno dei soci fondatori del Network italiano delle Banche del Germoplasma per la conservazione ex situ del germoplasma della flora italiana (RIBES).

Attualmente nelle Banca si conservano 1943 accessioni di 1055 specie di cui 245 spontanee e periodicamente la Banca del germoplasma pubblica un Index seminum per lo scambio dei semi con altri Orti Botanici o enti di ricerca. E’ in corso la pubblicazione dell’index seminum 2020-21, in cui sono state selezionate 653 specie appartenenti a 105 famiglie.

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma