Sapienza Design Research

Il Centro Interdipartimentale Sapienza Design Research è luogo di eccellenza per la ricerca e la sperimentazione nel campo del Design per l’Innovazione Tecnologica e Sociale.

  • Contesto Culturale e Scientifico.

Tanto nel contesto nazionale che in quello internazionale il Design, pur costituendosi sulla convergenza di diversi apporti disciplinare, ha acquistato un livello evoluto di competenze, un autonomo sistema di competenze e, soprattutto, un riconoscimento strategico da parte del sistema sociale, produttivo ed economico.

Gli apporti disciplinari costituenti, da quello più proprio del progetto degli artefatti a quelli di “cintura” della rappresentazione fisica e virtuale, della tecnologia dei materiali e dei processi produttivi, delle scienze sociali e della comunicazione, e ancora del management e del marketing, hanno determinato quella ricchezza disciplinare del Design che lo fa riconoscere come una delle Key-Knowledge fondamentali per la costruzione e lo sviluppo delle società, non solo presenti ma anche e soprattutto future.

In questo particolare momento di revisione sociale e culturale, ma anche economica e produttiva che sta investendo non solo l’Italia ma tutte le società avanzate, revisione che di conseguenza investe anche il sistema della formazione e della ricerca, da più parti nel mondo si sta puntando al Design e in particolare allo sviluppo, in diverse forme, di centri di ricerca specializzati ed avanzati che si propongano non solo come fucina di nuove conoscenze ma anche come soggetti deputati a sviluppare sinergie con il sistema delle Istituzioni e del mondo Imprenditoriale e professionale.

  • Focus della ricerca.

Il focus della ricerca del Centro Interdipartimentale Sapienza Design Research è il ripensamento dell’impatto sociale, economico e ambientale dei processi di produzione e consumo e lo sviluppo, a servizio del sistema produttivo e istituzionale, di una innovazione reale tanto per le società mature che per quelle emergenti.

Questo sulla base di una convergenza operativa delle differenti Competenze Disciplinari che afferiranno al Centro:

  1. quelle del Design del Prodotto, inteso come Design del Sistema-Prodotto, e dunque lo sviluppo dei processi di produzione, distribuzione e consumo degli artefatti e dei servizi;
  2. quelle della Ingegnerie Informatiche per lo sviluppo di tecnologie abilitanti e con un alto  impatto sociale ed economico;
  3. quelle della Rappresentazione Virtuale e della Modellazione come strumento di conoscenza e sviluppo sia degli artefatti sia dei contesti spaziali nei quali si collocano i servizi;
  4. quelle dell'Ingegneria Industriali con particolare attenzione alle problematiche legate alla trasformazione dei materiali e ai processi produttivi Avanzati;
  5. quelle della Comunicazione e delle Scienza Sociali finalizzate a comprendere i processi di apprendimento cognitivo e di sviluppo sociale delle interazioni innescate dalle Innovazioni;
  6. quello delle Ingegnerie della statica e della Meccanica per un corretto sfruttamento delle potenzialità dei materiali  in termini di efficienza funzionale e produttiva.
  • Mission

Come detto in premessa la mission del Centro Interdipartimentale Sapienza Design Research è quello di sviluppare progetti di ricerca e sperimentazione nel campo del Design a favore dell’Innovazione Tecnologica e Sociale.

In particolare le attività ricadranno in quella declinazione metodologica definita Advanced Design, riconosciuta e applicata nei  più importanti Centri di Ricerca nel campo del Design livello internazionale (Europa, Cina, Giappone, Nord America).

L’Advanced Design, grazie alla convergenza pluridisciplinare, è in grado di sviluppare una innovazione tecnologica coerente con le potenzialità dei sistemi produttivi e inserirla in forma sostenibile all’interno di scenari di consumo e di sviluppo sociale.

Considerando che il Centro Interdipartimentale proposto fa della interdisciplinarità il proprio asse portante, particolare attenzione verrà data tanto alla collaborazione strategica con le istituzione e il sistema produttivo del nostro Paese quanto allo scambio scientifico ma anche con il sistema nazionale e internazionale della ricerca in questo settore.

Le finalità che si propone il Centro Interdipartimentale Sapienza Design Research per la richiesta di rinnovo sono, articolate nei seguenti ambiti di innovazione, valevoli come Linee di Ricerca:

  1. ricerca di scenario di nuove piattaforme di innovazione, per lo sviluppo delle società post-industriali con particolare attenzione alle implicazioni culturali dei processi comunicativi basati sui nuovi strumenti digitali e alle implicazioni sui processi di produzione e consumo dovute all’applicazione delle tecnologie emergenti (comprese le applicazioni dei risultati delle ricerche micro e nano-tecnologiche e di quelle biotecnologiche);
  2. sviluppo sperimentale di nuovi prodotti ad alto livello tecnologico, tipologico e prestazionale con attenzione alla sostenibilità ambientale, sociale ed economica tanto nelle fasi di progettazione, modellazione e ingegnerizzazione, quanto in quelle di produzione e consumo.

 

COMITATO DIRETTIVO

- Tiziana Catarci (Dip. Ingeneria Informatica, Automatica e Gestionale) (Direttore)

- Loredana Di Lucchio (Dip. Pianificazione, Design, Tecnologia dell’Architettura)

- Elena Ippoliti (Dip. Disegno, Storia, Restauro dell’Architettura)

- Francesco Mattioli (Dip. Comunicazione e Ricerca Sociale)

- Francesco Romeo (Dip. Ingegneria Strutturale e Geotecnica)

- Francesco Veniali (Dip. Ingegneria Meccanica e Aerospaziale)

 

DOCENTI AFFERENTI

- Simona Benedetti, Bianchini Carlo, Carpiceci Marco, Casale Andrea, Carnevali Laura, Chiavoni Emanuela, Empler Tommaso, Inglese Carlo, Ippolito Alfonso, Martone Maria, Ribichini Luca, Romano Antonella, Valenti Graziano Mario , (Dip. Disegno, Storia, Restauro dell’Architettura)

- Giuseppe De Giacomo, Massimo Mecella, Andrea Vitaletti (Dip. Ingegneria Informatica, Automatica e Gestionale)

- Serena Baiani, Eliana Cangelli, Cecilia Cecchini, Vincenzo Cristallo, Luciano Cupelloni, Federica Dal Falco, Lorenzo Imbesi, Carlo Martino,  (Dip. Pianificazione, Design, Tecnologia dell’Architettura)

- Buonanno Emilia, Pezzini Isabella, Caccamo Rita, Giordano Valeria, Leonzi Silvia, Andò Romana, Cervelli Pierluigi, D’Amato Francesco, Gamba Fiorenza, Liuccio Michaela, Nobile Stefano, Tarzia Fabio, Valentini Elena, Vitiello Guido (Dip. Comunicazione e Ricerca Sociale)

- Davide Bernardini, Monica Pasca (Dip. Ingegneria Strutturale e Geotecnica)

- Francesca Campana, Massimo Tronci (Dip. Ingegneria Meccanica e Aerospaziale)

 

PORTFOLIO 2012/2014

Il Centro Interdipartimentale Sapienza Design Research (SDR) è stato istituito nell’autunno del 2011 (10.10.2011) e a Gennaio 2012 è stato delineato un Piano di Sviluppo Triennale individuando 4 Ambiti Tematici:

- Il design per l’Innovazione Sociale _ Salute | Alimentazione | Servizi

- Il design per la Sostenibilità _ Energia | Ambiente | Riciclabilità

- Il design per i Beni Culturali _ Patrimonio Culturale | Industria Creativa

- Il design per le Comunità Digitali _ Interazione | Nuovi Media

e le seguenti Azioni Realizzative:

- monitoraggio in progress del sistema di finanziamento della ricerca a livello nazionale, europeo e internazionale destinato alla convergenza delle competenze coinvolte nel Centro;

- individuazione e costituzione di una rete di partenariato con soggetti esterni e in particolare dal mondo imprenditoriale, istituzionale e della ricerca internazionale al fine di implementare competenze, capacità e competitività scientifica;

- avvio e sviluppo di progetti di ricerca e sperimentazione che coinvolgano ogni volta almeno 2 dei gruppi di competenze disciplinari presenti nel Centro, al fine di evitare forme concorrenziali con i Dipartimenti di provenienze dei componenti del Centro;

- messa a sistema e divulgazione dei risultati della ricerca attraverso una attività editoriale scientificamente rilevante;

- sviluppo di offerte di alta formazione destinata al Constant Training intercettando anche piattaforme europee e internazionali.

Nel primo anno (2012) si è puntato in particolare sulla costruzione della rete di collaborazione interdisciplinare interna al Centro sia predisponendo progetti di ricerca su specifici bandi nazionali e internazionali, sia individuando progetti di ricerca, che alcuni dei membri mettevano in essere all’interno dei loro Dipartimenti, ma che potevano essere implementati da collaborazioni interne al Centro.

Nello specifico, del primo gruppo, fanno parte:

- Bando Co-Research Regione Lazio 2012-05-03

Responsabile scientifico dott. Ric. Loredana Di Lucchio

Titolo “Musee. Sistema polisensoriale di realtà aumentata plug and play per l’offerta culturale destinata alle utenze allargate”

Importo richiesto 450.000,00 €

- Bando “Incentivi Design” MiSE

Responsabile scientifico dott. Ric. Loredana Di Lucchio

Titolo “Sviluppo e Produzione di complementi di arredo in materiali sostenibili da produrre con processi di Rapid Manufacturing”

Importo richiesto 93.000,00 €

- Bando “Incentivi Design” MiSE

Responsabile scientifico dott. Ric. Loredana Di Lucchio

Titolo “Sviluppo e Produzione di un nuovo prodotto nel settore della ‘cura della persona’ da realizzarsi in materiali naturali made-in-Italy”

Importo richiesto 90.000,00 €

Del secondo gruppo ricadono invece:

- Richiesta Grandi Attrezzature Ateneo 2012

Responsabile Scientifico prof. Carlo Bianchini

Titolo “Sistema short range di scansione laser 3D ad alta precisione a 3 ottiche intercambiabili”

Importo richiesto 45.000,00 €

- Bando Ricerca Ateneo 2012

Responsabile Scientifico prof. Tonino Paris

Titolo “DesignMAT: Italy's Materials Libraries as an input to inspire creative processes and to provide technological and aesthetic knowledge"

Importo richiesto 15.000,00 €

 

Sono state inoltre avviate le seguenti azioni in previsione di progetti futuri:

- Partecipazione, insieme ad altri soggetti della Sapienza Università di Roma, del gruppo proponente per la PROPOSTA 4 “Smart Media & Communities per beni culturali e turismo” del Cluster Tecnologie per Smart Communities guidato da TorinoWireless in risposta all’Avviso Pubblico per “Lo sviluppo  e  potenziamento di Cluster  tecnologici nazionali. (12A06435)” – D.M. 30.05.2012.

Membri coinvolti: prof. Tonino Paris, prof. Carlo Bianchini, Prof. Elena Ippoliti, dott. Ric. Loredana Di Lucchio.

- Sviluppo del partenariato con il CRPV – Centro Ricerche Produzioni Vegetali per lo sviluppo di una nuova filiera di prodotto per l’industria orto-frutticola Made-in-Italy da presentare al Bando della Comunità Europea Eco-Innovation 2013.

Membri coinvolti: prof. Tonino Paris, dott. Ric. Loredana Di Lucchio.

 

- Avvio del tavolo di lavoro con Zetema srl, Mondo Impresa Società Consortile di Unioncamere, l’Ordine degli Architetti di Roma e Provincia, per lo sviluppo e la gestione di un progetto MiSE – MAE di promozione nei paesi asiatici del Sistema Imprenditoriale, Professionale e Accademico del Design Italiano attraverso una Fiera B2B Itinerante.

Membri coinvolti: prof. Tonino Paris, dott. Ric. Loredana Di Lucchio.

Nel secondo anno (2013) si è continuato nellattività di scouting di opportunità di ricerca, sempre lavorando sui due diversi piani di costruzione della rete interna di collaborazione interdisciplinare da una parte e di predisposizione di progetti ad hoc dall’altra.

- Bando Ricerca Ateneo Awards 2013

Responsabile Scientifico prof. Tonino Paris

Titolo “Design for Active Aeging"

Importo richiesto 60.000,00 €

- Bando Co-Research Regione Lazio

Responsabile Scientifico prof. Eliana Cangelli

Titolo “ENACT ENvironmental Adaptable Components for Theatre”

Importo richiesto 400.000,00 €

- Bando Co-Research Regione Lazio

Responsabile Scientifico Ric. Dott. Sabrina Lucibello

Titolo “Go-Sound”

Importo richiesto 400.000,00 €

- Bando Co-Research Regione Lazio

Responsabile Scientifico Ric. Dott. Loredana Di Lucchio

Titolo “Bio-Tin”

Importo richiesto 600.000,00 €

 

Parallelamente sono state prese delle iniziative di carattere divulgativo al fine di aumentare la visibilità del Centro e lo sviluppo di un network esterno, e tra queste si segnale:

- Organizzazione e cura scientifica in partenariato con Fondazione Valore Italia del Convegno ‘Smart Italia. L’intelligenza dl Design Italiano’, tenutosi a Roma il 5 e 6 Novembre 2013, che ha visto la partecipazione di esponenti dal mondo della politica, della produzione e delle professioni sul tema delle nuove tecnologie e dei processi di trasformazione dalla città, all’edificio, dagli oggetti alle persone.

Membri coinvolti: prof. Tonino Paris, dott. Ric. Loredana Di Lucchio.

- Partecipazione all’edizione 2013 della mostra Bologna Water Design con il progetto ‘Every Droop is Waterfall’ in Collaborazione con i CdL in Design dell Sapienza Università di Roma e l’azienda Catalano srl.

Membri coinvolti: dott. Ric. Vincenzo Cristallo, dott. Ric. Loredana Di Lucchio, prof. Carlo Martino.

 

Nel corso del terzo anno (2014), volendo considerare conclusa la fase di start-up che prevedeva forme di mutazione di alcune delle attività dei membri svolte all’interno dei propri Dipartimenti di appartenenza verso il Centro per un coinvolgimento anche di ricercatori di altri SSD, si è puntato esclusivamente alla individuazione di bandi dove mettere alla prova la capacità di azione propria del Centro.

In tal senso nel primo trimestre è stato sviluppato e presentato:

- Bando Ricerca Bando Progetti Di Ricerca Presentati da Università e Centri Di Ricerca – LR 13/2008

Responsabile Scientifico prof. Tonino Paris

Titolo “Cultural HUB"

Importo richiesto 150.000,00 €

(in attesa di finanziamento)

 

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma