Chi siamo / About us

The origin of the School of Aerospace Engineering goes back to 1926; in fact, in that year the School of Aeronatical Engineering was founded at the University of Rome; in the 1930’s and 1940’s the School became a world-leader institution in aeronautics through the achievement of important research and technological results.
Starting from the 1960’s the School’s activities began focusing mainly in astronautics, and in 1963 the School’s name changed into School of Aerospace Engineering. Professors and technicians of the School designed and manufactured the satellites of the San Marco series. Thanks to the launch of the first satellite of the series, in 1964 Italy became the third nation in the world, after USA and USSR, to inject its own satellite in orbit. In 1962 the School set-up a launch platform near Malindi, Kenya that has been used without any launch failure till 1988.
In 1997 the School started an educational program called UniSat, which consisted in having students design and manufacture satellites; each UniSat satellite was launched into space by a Russian-Ukrainian rocket called Dniepr every two years that corresponds to the length of the study program offered by the School. Thanks to the UniSat series and to other later satellites made at the School, called EdusatLares, and TigriSat, the School has become a worldwide flagship institution in astronautics.

            

                            
                                           
Le origini della Scuola di Ingegneria Aerospaziale risalgono al 1926 anno in cui venne istituita la Scuola di Ingegneria Aeronautica presso l’Università di Roma; negli anni 1930 e 1940 la Scuola divenne un'istituzione di importanza mondiale in campo aeronautico con l'ottenimento di importanti risultati di ricerca e tecnologici.

Dagli anni 1960 le attività della Scuola iniziarono a concentrarsi maggiormente nel campo spaziale, e nel 1963 prese l'attuale nome di Scuola di Ingegneria Aerospaziale. Professori e tecnici della Scuola hanno progettato e realizzato i satelliti della serie San Marco. Grazie al lancio del primo satellite della serie, nel 1964 l’Italia è diventata la terza nazione al mondo, dopo Stati Uniti e Unione Sovietica, a immettere in orbita un proprio satellite. Nel 1962 la Scuola ha creato una piattaforma di lancio nei pressi di Malindi in Kenya, che è stata usata fino al 1988 senza riportare alcun fallimento nei lanci.
Nel 1997 la Scuola ha avviato un programma d’istruzione chiamato UniSat, che consisteva nel far progettare e realizzare satelliti da studenti della Scuola; i satelliti UniSat sono stati lanciati nello spazio da razzi russo-ucraini chiamati Dniepr ogni due anni che corrisponde alla durata del corso di studi offerto dalla Scuola. Grazie alla serie UniSat e ad altri satelliti più recenti realizzati dalla Scuola che si chiamano EdusatLares e TigriSat, la Scuola è diventata un’istituzione “bandiera” a livello mondiale in campo spaziale.