in progress

PROGRAMMA PERCORSO A Restauro dei monumenti e tutela del paesaggio Per il percorso ‘A’ Restauro dei monumenti e tutela del paesaggio, i programmi di studio della scuola, articolati in due anni di corso, comprendono sopralluoghi, apporti esterni e 15 insegnamenti, denominati e caratterizzati nel modo seguente. 

  • A. Insegnamenti fondamentali obbligatori e corsi opzionali

 

  1. Storia delle tecniche architettoniche (I anno, CFU 8).
  2. Conservazione dei materiali e chimica applicata (I anno, CFU 8). 3.    
  3. Legislazione dei beni culturali (I anno, CFU 8).
  4. Tutela del paesaggio (I anno, CFU 8).
  5. Restauro dei monumenti (II anno, CFU 8). C
  6. Restauro urbano (II anno, CFU 8).
  7. Consolidamento degli edifici storici (II anno, CFU 8).
  8. Elementi di economia dei beni culturali e valutazione economica dei progetti (II anno, CFU 8). 
  9. Impianti tecnici (II anno, CFU 8).
  10. Metodologia e tecnica della ricerca archeologica (II anno, CFU 6).
  11. Storia del restauro (opzionale, CFU 6).
  12. Museografia (opzionale, CFU 6).
  13. Rilievo dell’architettura (opzionale, CFU 6).
  14. Storia e metodi di analisi dell’architettura (opzionale, CFU 6).

B. Corsi di approfondimento e integrativi Sono corsi dedicati alla trattazione specifica, anche di natura più applicativa ed esercitativa, d’alcuni argomenti relativi agli insegnamenti di base.Tali corsi hanno uno svolgimento analogo a quello dei corsi ufficiali, cui sono strettamente collegati anche nel momento dell’esame di profitto.Nel corrente anno accademico saranno attivati i corsi seguenti:a) Approfondimenti di storia delle tecniche costruttive (II anno), integrato al corso di Restauro dei monumenti.b) Azioni dinamiche sulle costruzioni murarie e interventi di miglioramento sismico (II anno), integrato al corso di Consolidamento degli edifici storici.c) Calamità naturali e patrimonio culturale: organizzazione e gestione dell’emergenza (I anno), integrato al corso di Problemi strutturali dei monumenti e dell’edilizia storica.d) Caratteri linguistici dell’architettura classica (I anno), integrato al corso di Storia e metodi di analisi dell’architettura.e) Disegno dal vero (I anno), integrato al corso di Rilievo dell’architettura.f) Elementi di valutazione del rischio ambientale nei beni culturali (I anno), integrato al corso di Tutela del paesaggio.g) Elementi per la redazione del progetto di restauro (I anno), integrato al corso di Legislazione dei beni culturali.h) Incontri sul progetto per il restauro (I e II anno), integrato con il corso di Storia del restauro.i) Laboratorio di Museografia (II anno), integrato al corso di Museografia.j) Laboratorio di restauro architettonico-archeologico (I anno), integrato al corso di Conservazione dei materiali e chimica applicata.k) Laboratorio di storia delle tecniche costruttive (II anno), integrato al corso di Restauro dei monumenti.l) Materiali e documenti per la ricerca storico-territoriale (I anno), integrato con il corso di Storia e metodi di analisi dell’architettura.m) Operatività e principî conservativi nel restauro architettonico (I anno) integrato al corso di Storia del restauro.n) Progettazione della luce e aspetti impiantistici per i beni culturali (II anno), integrato al corso di Impianti tecnici.Inoltre, è prevista una specifica:o) Attività tutoriale di assistenza alle tesi di diploma (I e II anno), integrato al corso di    Incontri sul progetto per il restauroPERCORSO BRestauro di giardini e parchi storiciPer il percorso ‘B’ Restauro di giardini e parchi storici, i programmi di studio della scuola, articolati in due anni di corso, comprendono sopralluoghi, apporti esterni e 15 insegnamenti, denominati e caratterizzati nel modo seguente.A. Insegnamenti fondamentali obbligatori e corsi opzionali1.  Botanica generale (I anno, CFU 6).2.  Storia del giardino e del paesaggio (I anno, CFU 8).3. Teoria e storia del restauro dei giardini e parchi storici (I anno, CFU 8).4. Tecnologia e conservazione dei sistemi funzionali e idraulici del giardino storico (I anno, CFU 8).5. Fitofisiologia (I anno, CFU 6).6. Coltivazione (I anno, CFU 6).7. Rappresentazione grafica e progetto (I anno, CFU 6).8. Cantiere (I anno, BIO/03, CFU 8).9. Principi e metodi di conservazione e pianificazione del paesaggio storico (II anno, CFU 8).10. Morfologia dei giardini e dei parchi storici (II anno, CFU 6).11. Componenti artificiali dei giardini e dei parchi storici (II anno, CFU 6).12. Componenti naturali dei giardini e dei parchi storici (II anno, CFU 6).13. Elementi di normativa e carte del restauro (II anno, CFU 6).14. Statica degli alberi e tecniche di conservazione e restauro (II anno, CFU 8).15. Cantiere di restauro (II anno, ICAR/19, CFU 8).B. Contributi di approfondimentoSono contributi da parte di professionisti specializzati in diverse discipline specifiche, dedicati alla trattazione, anche di natura più applicativa ed esercitativa, d’alcuni argomenti relativi agli insegnamenti di base.Tali corsi hanno funzione adiuvante per la comprensione pragmatica di alcuni insegnamenti.Nel corrente anno accademico saranno attivati i contributi seguenti:a) Esempi di realizzazioni di impianti di irrigazione in giardini e parchi storici (I anno), integrato al corso di Tecnologia dei sistemi idraulici e di irrigazione.b) Rilevamento dei giardini e dei parchi mediante strumentazione ottica elettronica (I e II anno), integrato ai corsi di Cantiere I e II anno.c) Approfondimento bibliografico sui testi storici (I anno), integrato al corso di Storia del giardino e del paesaggio.d) Caratterizzazione e schemi grafici nella rappresentazione elettronica (I anno), integrato al corso di Rappresentazione grafica e progetto.e) Le collezioni storiche dell’Orto botanico di Roma (I anno), integrato al corso di Botanica descrittiva e fitografia.f) Il disegno dal vero degli organismi vegetali (I anno), integrato al corso di Botanica descrittiva e fitografia.Inoltre, è prevista anche una specifica:g) Attività tutoriale di assistenza alle tesi di diploma (I e II anno).C. Visite, apporti esterni e seminariCostituiscono, insieme alle ricerche condotte in seno ai singoli corsi, un essenziale completamento delle lezioni.Queste attività saranno specificate, secondo il calendario della scuola, in relazione alle esigenze d’approfondimento e di verifica nate dalle varie trattazioni disciplinari._____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________Norme di iscrizioneChi intenda partecipare al concorso per l’ammissione alla scuola dovrà:- effettuare la registrazione a Infostud 2.0 accedendo dalla pagina https://www.uniroma1.it/it/pagina-strutturale/studenti qualora non sia mai stato studente della Sapienza Università di Roma. Se è già stato studente della Sapienza non deve registrarsi ma accedere a Infostud 2.0 usando la propria matricola e password. Se ha difficoltà a reperirle può usare le procedure di ricerca presenti sulla stessa pagina;- stampare e pagare il bollettino utilizzando il “codice corso”. Il bollettino è contemporaneamente autocertificazione e domanda di partecipazione al concorso. Il pagamento potrà essere effettuato presso un qualsiasi sportello del circuito UniCredit su tutto il territorio nazionale oppure on line, mediante carta di credito (vedi www.uniroma1.it/didattica/tasse/pagamenti): il giorno della scadenza, il pagamento on line va effettuato entro l’orario di chiusura degli sportelli bancari (ora locale 15.45).La data di pagamento equivale a data di presentazione della domanda. La ricevuta di pagamento andrà esibita il giorno della prova. Non saranno accolte domande di partecipazione alla prova inviate per posta o versamenti effettuati con modalità diverse da quelle descritte.Nei giorni precedenti lo svolgimento della prova, i concorrenti possono presentare alla direzione della scuola, presso la Segreteria didattica o mediante raccomandata A/R (in busta chiusa recante sul frontespizio il nome e il cognome del candidato e la denominazione della scuola), i certificati, le fotocopie delle pubblicazioni e della tesi che intendano far valutare nell’attribuzione del punteggio riservato ai titoli, numerati progressivamente, nonché un elenco dei titoli prodotti, con numerazione progressiva, debitamente sottoscritto. In particolare, si consiglia di presentare un estratto o una copia ridotta (non i materiali originali) della tesi di laurea, qualora pertinente agli interessi della scuola, ed una autocertificazione o certificato di laurea in carta semplice, con gli esami sostenuti e il voto di laurea.L’ora, il giorno e i locali dove si svolgerà la prova scritta per l’ammissione alla scuola saranno resi noti tramite l’affissione di un comunicato che verrà esposto, presso la sede della scuola, per almeno 15 giorni anteriori alla data di svolgimento dell’esame e pubblicato sul sito internet della scuola.La prova consisterà nella risposta, con temi brevi accompagnati da schizzi illustrativi, ad una o più serie di domande multiple attinenti ai temi sia della storia architettonica, sia del restauro dei monumenti e dei giardini e parchi storici, intesi nella loro accezione più generale.Gli studenti stranieri, facenti parte dell’Unione Europea, devono consegnare alla Segreteria didattica, il giorno stesso della prova di ammissione, copia in carta semplice della documentazione necessaria ai fini della dichiarazione di equipollenza del titolo di studi (certificato di laurea e altri titoli tradotti) indicando anche i propri recapiti.Dopo la prova di ammissione alla scuola, nei modi e nei tempi che saranno tempestivamente resi noti, gli studenti esprimeranno la propria preferenza riguardo all’intenzione di seguire il percorso ‘A’ o il percorso ‘B’, della quale preferenza sarà tenuto conto compatibilmente con la verifica, da parte della scuola, dei posti disponibili e in relazione alla graduatoria finale degli ammessi e degli idonei.La graduatoria generale di merito, contenente l’indicazione degli ammessi e degli idonei, sarà affissa presso i locali della Segreteria amministrativa studenti delle scuole di specializzazione; dell’affissione si darà notizia anche sul sito internet dell’Ateneo https://www.uniroma1.it/it/pagina/corsi-di-specializzazione.Nel medesimo sito gli interessati potranno trovare le “Norme per l’immatricolazione alle scuole di specializzazione”, le “Norme per l’iscrizione agli anni successivi e fuori corso” e le “Norme per i Trasferimenti”.Gli elenchi saranno affissi per almeno 15 giorni e costituiranno l’unico avviso a riguardo per gli ammessi al corso.I candidati che, per lo svolgimento della prova, abbiano necessità dell’aiuto di un tutor o di particolari ausili, o tempi aggiuntivi, dovranno darne avviso allo Sportello di Ateneo per le relazioni con studenti disabili al numero verde 800410960. Le richieste, compilate su moduli messi a disposizione dallo Sportello, dovranno pervenire in anticipo rispetto alla data di svolgimento della prova: almeno 10 giorni di anticipo per l’assistenza del tutor e almeno 20 giorni di anticipo per ausili tecnologici che non siano di uso comune.Gli studenti, non facenti parte dell’Unione Europea, residenti all’estero dovranno presentare alla rappresentanza diplomatica italiana nei rispettivi Paesi di provenienza, generalmente entro il mese di agosto di ogni anno, la domanda d’immatricolazione, corredata dai titoli necessari, indirizzata al rettore e redatta in carta libera. Tale domanda sarà poi trasmessa dalla rappresentanza diplomatica italiana competente all’Università.Indicativamente tale domanda dovrà essere corredata dei seguenti documenti:1) fotocopia di un documento di identità valido;2) originale o fotocopia autenticata del titolo finale degli studi di scuola secondaria tradotto, legalizzato e con dichiarazione di valore predisposta dalla Rappresentanza Diplomatica Italiana ove il titolo è stato conseguito;3) originale o fotocopia autenticata del titolo accademico perfezionato come sopra.Per gli studenti non facenti parte dell’Unione Europea è necessario, ai fini dell’iscrizione alla scuola, il superamento della prova di conoscenza della lingua italiana che si terrà, normalmente, presso la scuola stessa.La data di tale prova sarà resa pubblica tramite affissione all’albo della Segreteria studenti stranieri con almeno dieci giorni di anticipo. Chi non avrà sostenuto o superato la prova di lingua non potrà essere ammesso alla prova scritta per l’accesso alla scuola._____________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________________InformazioniSegreteria amministrativa studenti delle scuole di specializzazione, Area Offerta Formativa e Diritto allo studio - Settore Scuole di specializzazione, scala A, 2° piano, Palazzina dei Servizi generali, Città universitaria, piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma (per quanto attiene all’immatricolazione, esame di ammissione, pagamento tasse, richiesta certificati ecc.) nei giorni di:

Segreteria didattica, via Antonio Gramsci 53, 00197 Roma, 2° piano, (per quanto riguarda le lezioni e gli esami di profitto) nei giorni di:

Segreteria studenti stranieri, scala C, 2° piano, Palazzina dei Servizi generali, Città universitaria, piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma (per i candidati italiani, interni od esterni all’Unione Europea, in possesso di titolo di studio straniero e risultati vincitori che debbano effettuare l’immatricolazione entro le scadenze previste) nei giorni di:- lunedì, mercoledì, venerdì, dalle ore 8,30 alle ore 12,00- martedì, giovedì, dalle ore 14,30 alle ore 16,30- https://www.uniroma1.it/it/pagina/segreteria-studenti-con-titolo-straniero- tel. 0039/06/49912745, fax 0039/06/49912984- mail: settorestudentistranieri@uniroma1.it