Frequenza ed esami

STUDENTI AMMESSI

Tutti gli insegnamenti hanno durata annuale.

La frequenza dei corsi, anche di tutti gli opzionali e di quelli d'approfondimento tramite esercitazioni, è obbligatoria a norma di legge. Le assenze non possono superare il 25% del complesso degli insegnamenti previsti per ogni annualità, pena la perdita dell’annualità stessa.

Lo studente in regola con il corso degli studi e con i versamenti relativi alle iscrizioni può presentarsi a sostenere gli esami alla data prevista dalla scuola. Gli esami sostenuti dallo studente in assenza di regolare pagamento delle tasse saranno annullati d’ufficio.

Non è prevista alcuna propedeuticità fra gli insegnamenti.

Le modalità di accertamento dell’attività svolta comprendono:
a) la verifica dell’avvenuta frequenza di tutti gli insegnamenti (fondamentali obbligatori, opzionali e corsi di approfondimento, nessuno escluso) attivati dalla scuola per ogni singolo anno di corso;
b) la verifica dell’avvenuta partecipazione alle attività pratiche e similari (nei corsi di approfondimento o nei cantieri);
c) esami di profitto, scritti oppure orali, sui singoli insegnamenti.

Ogni specializzando, per poter sostenere la tesi di diploma, è tenuto ad aver superato gli undici esami fondamentali e tre scelti fra gli opzionali, per un totale di quattordici insegnamenti su quindici. Gli esami di profitto distribuiti su cinque appelli, si terranno da giugno a novembre di ogni anno. Le votazioni degli esami di profitto saranno espresse in trentesimi, quelle dell’esame di diploma in settantesimi.

Si ricorda che, ai sensi dell'art. 211 del D.P.R. 979/85, gli studenti sono tenuti a superare tutti gli esami fondamentali del proprio anno di corso entro l'appello di novembre-dicembre, ciò per ottenere l’ammissione all’anno di corso successivo. Gli esami opzionali possono essere sostenuti nel corso del primo e del secondo anno o, anche, tutti nel secondo anno, scegliendoli liberamente una volta completata la frequenza. Coloro che non abbiano ottenuto la frequenza ovvero che non riescano a superare tutti gli esami prescritti potranno ripetere l’anno di corso una sola volta.

UDITORI

Oltre agli studenti ammessi, a mezzo semplice richiesta scritta rivolta al direttore della scuola, è prevista la possibilità di partecipazione ai corsi da parte di studenti uditori. L’accettazione della richiesta è subordinata alla verifica, da parte della scuola, dei posti disponibili. Gli uditori non hanno obbligo di frequenza. Gli uditori, che avendo frequentato le lezioni con regolarità, intendano successivamente partecipare al bando di ammissione potranno, nel caso di ammissione, essere esentati dall’obbligo della frequenza in proporzione alle presenze registrate in precedenza come uditore.