SPSS 2021

Seminario Permanente di Studi Shakespeariani
A.A.2020-2021

“How sweet a thing it is to wear a crown” (HVI 3 1.2.29).
Shakespeare’s History Plays: Language and Performance

 

L’ultimo decennio del regno di Elisabetta I registra sulle scene teatrali l’arrivo di numerosi drammi storici, un genere il cui successo viene spesso associato alla gloriosa vittoria inglese sull’Invincibile Armata spagnola nel 1588. L’Inghilterra viene investita da una sorta di euforia nazionale e nazionalista che mette a tema l’identità stessa di un popolo, la sua “Englishness”, un termine che raramente si trova nel vocabolario di altre lingue europee.

Come si sa, Shakespeare è protagonista di questa stagione, realizzando circa dieci opere nelle quali percorre la storia d’Inghilterra, attraverso la particolare lente della regalità. La storia viene messa in scena sulle assi di legno dei teatri di Londra e il discorso monologico che tende ad accompagnare la rappresentazione dei fatti storici si trasforma in una struttura polifonica che problematizza eventi e personaggi, attraverso un linguaggio performativo che rende conto della parola del potere.

Il Seminario Permanente di Studi Shakespeariani propone per l’a.a.2020-2021 una serie di incontri con studiose e studiosi italiani e internazionali, dedicati proprio ai drammi storici, per riconsiderare e aggiornare la riflessione, l’approccio e anche la traducibilità della lingua e della rappresentazione del potere nell’opera shakespeariana.

I seminari si svolgeranno on line sulla piattaforma Zoom, in ottemperanza alle misure anti COVID, e saranno rivolti a studiosi e a studenti.

 

 

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma