Vademecum Master La Scienza nella pratica giornalistica

a.a. 2021-2022

 

Voti: ciascun docente in coincidenza con la fine della settimana di corso darà una valutazione in trentesimi. E’ a discrezione del docente stabilire il criterio per la verifica di profitto.  Le prove si devono tenere nell’ambito delle ore di corso.

 

Stage: gli stage sono offerti sulla base di accordi fra Sapienza e le sedi di destinazione. Si opererà in concerto con le sedi e con gli studenti per trovare la migliore soluzione per entrambe le parti.

 

Tesi: Il Master prevede l'elaborazione di una tesi (prova finale) a conclusione del percorso di studio. Questa può svolgersi anche presso la sede di stage. La tesi deve prevedere un relatore interno, ovvero docente Sapienza appartenente al consiglio didattico scientifico del Master, e da un relatore esterno laddove la tesi sia esterna a Sapienza. In tutti i casi il relatore interno deve approvare preventivamente i) la sede, ii) la tematica, e prima della chiusura e quindi della discussione iii) l’elaborato.

 

Presenze: le lezioni si tengono in modalità blended, privilegiando la presenza come da disposizioni d'Ateneo, a meno di nuove emergenze sanitarie, in ogni caso secondo le indicazioni Sapienza. Di norma assenze superiori al 25% del monte ore complessivo delle lezioni comportano l’impossibilità di essere ammessi a sostenere l’esame finale e di conseguire il titolo.

 

Voto finale: si basa su tutte le attività svolte nell’anno.

 

Contatti:

prisca.ornaghi@uniroma1.it

 

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma