Prestito

ATTENZIONE: Leggi le nuove modalità di erogazione dei prestiti durante la pandemia 

Cos'è?

Il servizio di prestito locale consente agli utenti di usufruire gratuitamente del materiale posseduto dalla biblioteca fuori dalle sale lettura della biblioteca stessa  per un   determinato numero di giorni.

Come funziona?

Le modalità di erogazione del prestito variano in base alle categorie degli utenti:

Gli utenti istituzionali (tutti coloro che hanno un rapporto di studio e/o di lavoro con la Sapienza) sono automaticamente iscritti ai servizi della biblioteca e quindi al prestito dei libri.  Possono richiedere fino a 5 volumi per volta per una durata di 30 giorni. Per i testi d'esame il prestito dura 7 giorni. 

Gli utenti esterni e gli studenti di altri atenei o enti convenzionati sono abilitati al prestito previa iscrizione alla biblioteca, per la quale è necessario compilare un modulo e portare con sè un documento d'identità.  possono prendere in prestito 2 volumi per volta per una durata di 15 giorni.

Rinnovo

Entro la data di scadenza e in assenza di prenotazione da parte di altro utente, è possibile richiedere alla biblioteca il rinnovo del prestito per ulteriori 15 gg.  (7 gg per i testi d'esame) o procedere autonomamente accedendo all'area riservata del catalogoQui le istruzioni per l'accesso.

Materiale escluso dal prestito:

Le opere di consultazione generale (atlanti, dizionari, enciclopedie, repertori catalografici e bibliografici) 

I periodici, sia in fascicoli sciolti che rilegati; 

Le tesi di laurea o di diploma; 

I codici, i commentari e le raccolte di leggi; 

I libri rari o in precario stato di conservazione; 

Il materiale non librario (floppy disk, CD ROM, videocassette, diapositive, ecc.);

Prenotazione

L'utente ha la possibilità di prenotare documenti che sono in prestito ad altri lettori. Può farlo direttamente in biblioteca, al desk dei servizi, o da casa collegandosi all'area riservata del catalogoQui le istruzioni per l'accesso.

Obblighi e sanzioni

Il prestito è concesso a titolo personale, è vietato trasferire a terze persone le opere avute in prestito.

Obblighi e sanzioni in caso di ritardo nella restituzione, danneggiamento o smarrimento del materiale.
a. L'utente che non restituisca puntualmente un documento ricevuto in prestito viene sollecitato a farlo.
b. Trascorsi inutilmente 3 giorni di tolleranza dalla data di scadenza del prestito e 5 giorni dal primo sollecito alla restituzione del materiale, l'utente viene disabilitato dal servizio di prestito locale ed interbibliotecario, presso la biblioteca e tutte le altre biblioteche dell’Università Sapienza, per un periodo pari ai giorni di ritardo, fino alla regolarizzazione della sua posizione. Casi più gravi possono comportare l’esclusione a tempo indeterminato.
c. L'utente che danneggi o smarrisca un documento ricevuto in prestito è tenuto a provvedere alla sua sostituzione che, a giudizio del direttore, potrà avvenire con un altro esemplare della stessa edizione, con esemplare di edizione diversa purché della stessa completezza e di valore commerciale non inferiore a quello del documento stesso.
d. I nominativi dei responsabili di danneggiamenti e trasgressioni ai regolamenti delle biblioteche saranno comunicati al Senato Accademico per i provvedimenti di competenza.

 

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma