Chi siamo

Il Dipartimento è nato nel 2010 con il contributo di una parte dei docenti e ricercatori provenienti dal dipartimento di Ingegneria Aerospaziale e Astronautica, e dalla totalità di quelli afferenti ai Dipartimenti di Fisica Tecnica e di Ingegneria Elettrica, con il suo nucleo di docenti e ricercatori provenienti dal Dipartimento di Ingegneria Nucleare e Conversioni di Energia.
Il DIAEE è articolato, per ragioni scientifiche e funzionali, nelle seguenti quattro sezioni:
 

Sezione Fisica Tecnica
Via Eudossiana 18, 00184 Roma, Coordinatore Prof. Fabio Bisegna
 
La Fisica Tecnica compare tra le materie di insegnamento a partire dal 1873, anno nel quale la Scuola di Ingegneria, istituita con “motu proprio” da Pio VII nel 1817, viene trasformata in “Scuola di applicazione per gli Ingegneri di Roma”. Nel 1914 il Laboratorio di Fisica Tecnica si trasforma in “Istituto di Fisica Tecnica”, per poi nel 1983, a seguito della riforma Universitaria, dividersi tra i neo-formati Dipartimenti di Energetica e di Tecnica dell’edilizia e del Controllo Ambientale (TECA); tale suddivisione rimarrà operante sino al 1991, anno nel quale si costituisce il Dipartimento di Fisica Tecnica, che è rimasto operativo sino al 2010, anno di confluenza nel DIAEE.
 
 
Sezione Ingegneria Astronautica
Via Salaria 851, 00138 Roma, Coordinatore  Prof.ssa Susanna Laurenzi
 
La sezione Ingegneria Astronautica - Progetto San Marco del DIAEE trae origine dalla sezione Astronautica del Dipartimento di Ingegneria Aerospaziale e Astronautica confluita nel DIAEE nel 2010, dalla Scuola di Ingegneria Aerospaziale anch'essa confluita nel DIAEE nel 2010, e dal Centro di Ricerca Progetto San Marco confluito nel DIAEE nel 2011. La Scuola di Ingegneria Aerospaziale rappresentava il proseguimento della Scuola di Ingegneria Aeronautica fondata nel 1926. Il Centro di Ricerca Progetto San Marco rappresentava il proseguimento del Progetto San Marco fondato nel 1962 che, sotto la guida di Luigi Broglio, ha portato nel 1964 l'Italia ad essere la terza nazione al mondo, dopo l'Unione Sovietica e gli Stati Uniti a costruire e mettere in orbita un proprio satellite.
 
 
Sezione Ingegneria Elettrica
Via delle Sette Sale, 12b, 00184 Roma, Coordinatore Prof. Luigi Martirano
 
La sezione di Ingegneria Elettrica discende storicamente dall’Istituto di Elettrotecnica e raggruppa docenti e ricercatori delle discipline elettriche, e più propriamente dei settori dell’elettrotecnica, degli azionamenti e delle macchine elettriche, della tecnica delle alte tensioni e tecnologia dei materiali, dei sistemi elettrici per l’energia, delle misure elettriche ed elettroniche. Nell’ultimo decennio, le tematiche di ricerca sviluppate dalla sezione elettrica si sono ampliate verso settori nuovi di sviluppo di grande impatto, quali la compatibilità elettromagnetica, le nanotecnologie, le smart grid, la domotica, il building automation, le fonti di energia alternative, l’energy harvesting, le tecnologie innovative per l’energia, la sensoristica. Nella sezione di Ingegneria Elettrica sono presenti i laboratori di: “Compatibilità Elettromagnetica e Nanotecnologie”, “Macchine ed Azionamenti Elettrici”, “Tecnica delle Alte Tensioni”, “Impianti Elettrici”, “Misure Elettriche ed Elettroniche”.
 
 
Sezione Ingegneria Nucleare
Corso Vittorio Emanuele II, 244, 00186 Roma - Via Salaria 851, 00138 Roma, Coordinatore Prof. Gianfranco Caruso
 
Le attività didattiche e di ricerca sull’Ingegneria Nucleare hanno inizio alla Sapienza di Roma nella seconda metà degli anni ’60, prima come Corso di Specializzazione, quindi come Corso di Laurea autonomo. L'Area di Ingegneria Nucleare ha origine nel 1980 con la costituzione dell’Istituto di Impianti Nucleari, che raccoglieva le discipline che spaziavano dai fondamenti di Fisica Atomica e Nucleare, alla Chimica Nucleare, all’Impiantistica Nucleare ed alla Sicurezza Nucleare e Radioprotezione. L’Istituto, a seguito della riforma Universitaria del 1982, contribuì alla costituzione, nel 1986, del Dipartimento di Energetica. Nel 1990 la Sezione Nucleare del Dipartimento di Energetica si staccò da detto Dipartimento contribuendo alla costituzione del Dipartimento di Ingegneria Nucleare e Conversioni di Energia (DINCE), che comprendeva anche alcuni docenti dell’Area Macchine. Il DINCE è rimasto operativo fino al 2008, data in cui è confluito nel Dipartimento di Energia Elettrica. Nel 2010 questo Dipartimento, con altri Dipartimenti, ha dato origine al DIAEE.
 
 
 
 
 

 

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma