Biblioteca "Giordano Giacomello"

Biblioteca Interdipartimentale "Giordano Giacomello" di Scienze Chimico-Farmaceutiche Fisiologiche e Farmacologiche
Direttrice ad interim: dott.ssa Marina Dalla Torre

La Biblioteca Giacomello opera a supporto delle attività di ricerca e di didattica del Dipartimento di Chimica e Tecnologie del Farmaco, dove ha la sede, e del Dipartimento di Fisiologia e Farmacologia Erspamer, in seguito all'accorpamento delle biblioteche con delibera del S.A. del 3/5/2011. E' specializzata nella documentazione scientifica nell'ambito della chimica e delle tecnologie del farmaco, della legislazione farmaceutica per la professione del Farmacista ed è la biblioteca di riferimento di docenti, ricercatori e studenti che esplicano la loro attività di studio presso le strutture didattiche e di ricerca della Facoltà di Farmacia e delle Facoltà affini. E' aperta all'utenza esterna e offre la disponibilità di 85 posti per la consultazione in sede, 6 postazioni Internet e Wireless. Possiede una pregevole raccolta di trattati, periodici, monografie, repertori bibliografici specialistici, nazionali ed internazionali, di notevole valore scientifico e soprattutto storico, acquisiti fin dal 1872 dalla Scuola di Farmacia e confluiti nell'Istituto di Chimica farmaceutica e Tossicologica, attuale Dipartimento di Chimica e Tecnologie del Farmaco. La Biblioteca garantisce l'accesso ai periodici elettronici e alle banche dati dei più importanti editori scientifici, con la mediazione del Sistema Bibliotecario della Sapienza.

 


La Biblioteca “G. Giacomello” ricorda il prof. Giordano Giacomello dedicandogli una raccolta speciale dei suoi articoli, pubblicati tra il 1934 e il 1968, nell’ambito della strutturistica chimica e della chimica dei radioelementi.

A lui il grande merito di aver inaugurato, negli anni ’60, un nuovo modello di biblioteca universitaria dove lo spazio, appositamente progettato per ospitare gli studenti ed erogare i servizi tradizionali, si arricchisce della luce che filtra dall’ampia parete a vetri e che cambia con l’avvicendarsi delle stagioni.
 

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma