Iscrizione

Alla Scuola si accede attraverso un concorso pubblico per Esami e Titoli (art. 13, D.P.R. n.162 del 1982)

  • Esami

a) PROVA SCRITTA [punteggio massimo 55 PUNTI]

55 quiz a risposta multipla, ogni risposta esatta corrisponde a 1 punto.

b) PROVA ORALE [punteggio massimo 15 PUNTI]

Per chi supera il cut-off di 42/55 allo scritto si tiene un colloquio motivazionale e prova di traduzione di un breve testo (tipo abstract) dall'inglese all'italiano senza l'uso del vocabolario.

  • Titoli

a) VOTO DI LAUREA [punteggio massimo 5 PUNTI]

99 corrisponde a 0,30 punti

100 a 0,60 punti

101 a 0,90 punti

102 a 1,20 punti

103 a 1,50 punti

104 a 1,80 punti

105 a 2,10 punti

106 a 2,40 punti

107 a 2,70 punti

108 a 3,00 punti

109 a 3,30 punti

110 a 4,00 punti

110 e Lode a 5,00 punti

b) VOTO ESAMI [punteggio massimo 5 PUNTI]

da 27 a 29 corrisponde a 0,25 punti

30 a 0,50 punti

30 e Lode a 0,75 punti

Ai fini di detta valutazione gli esami di profitto (per gli ordinamenti 270, 509 e per l'ordinamento pre-vigente) saranno sette. Per l'ordinamento 509 gli esami saranno valutati solo se consistono in un unico modulo da 8 crediti complessivi oppure in 2 moduli da 4 crediti appartenenti al medesimo settore disciplinare. Per gli esami composti da 2 moduli verrà considerato il voto medio. La Commissione si riserva la possibilità di selezionare i sette migliori esami di profitto inclusi nelle aree disciplinari elencate nel regolamento della Scuola e nel rispetto di un criterio di equità applicato a tutti i candidati. Il giudizio della Commissione è insindacabile.

AREE DISCIPLINARI: Psicodinamica dello sviluppo e delle relazioni familiari, Psicofisiologia clinica, Psicologia Clinica, Psicologia dell'età evolutiva, Psicologia dello sviluppo (corso avanzato), Psicologia di Comunità, Psicologia Dinamica (corso avanzato), Psicopatologia generale, Psicoterapia, Psicopatologia generale e dell'età evolutiva, Psicopatologia dello sviluppo, Tecniche di osservazione del comportamento infantile, Tecniche di ricerca psicologica e di analisi dei dati, Teorie e tecniche dei test di personalità, Teorie e tecniche del colloquio psicologico, Teorie e tecniche delle dinamiche di gruppo.

c) TESI DI LAUREA [punteggio massimo 10 PUNTI]

L'elaborato viene valutato dalla Commissione in riferimento ai contenuti della Psicologia Clinica e della qualità dell'elaborato.

TESI COMPILATIVA

1 punto: elaborazione incompleta e scarsa capacità critica

3 punti: bibliografia incompleta, media elaborazione

5 punti: lavoro che prende in esame solo la letteratura nazionale, con elaborazione di valore medio

7 punti: letteratura nazionale e internazionale, buona elaborazione critica

10 punti: letteratura nazionale e internazionale, ottima elaborazione critica, originalità

TESI SPERIMENTALE

(Criteri: ipotesi definite, campione, strumenti e metodi, analisi dei dati, elaborazione e discussione risultati, bibliografia)

1 punto: mancanza di un disegno sperimentale congruo

3 punti: mancanza di uno o più criteri

5 punti: rispetto dei criteri suddetti

7 punti: rispetto e buona elaborazione dei criteri suddetti

10 punti: rispetto e ottima elaborazione dei criteri suddetti

d) PUBBLICAZIONI [PUNTEGGIO MASSIMO 10 PUNTI]

(su temi attinenti alle discipline della Psicologia Clinica)

0 punti: pubblicazione su rivista italiana a carattere divulgativo

0,5 punti: abstract a convegno scientifico

0,5 punti: poster a convegno scientifico

da 1 a 2 punti: pubblicazione su rivista scientifica italiana con referee o capitolo di libro italiano

da 1,5 a 3 punti: autore di un volume scientifico italiano

da 3 a 4 punti: pubblicazione su rivista scientifica internazionale con referee

da 2 a 4 punti: autore di un volume scientifico internazionale