Iscrizioni-studenti italiani

Giovedì, 14 Settembre, 2017

Gli studenti italiani che hanno un titolo di studio in Ingegneria ottenuto in Italia al termine di 5 anni di corso di studio universitario, possono iscriversi al corso di Laurea a Statuto Speciale in Ingegneria Aerospaziale. In particolare gli studenti in possesso di un titolo di studio in Ingegneria Aeronautica o Aerospaziale o Astronautica o Spaziale ottenuto in Italia al termine di 5 anni di corso di studio universitario, vengono iscritti direttamente al secondo anno del corso.

Per l’immatricolazione lo studente deve inviare i seguenti documenti all’indirizzo email presidesia@uniroma1.it:

1) fotocopia di un documento d’identità valido
2) fotocopia di certificato del titolo di studio in ingegneria
 

Al ricevimento della documentazione, l'amministrazione della Scuola comunicherà all’indirizzo email dello studente la possibilità di iscrizione al primo o al secondo anno del Corso di Studio.

L’iscrizione può avvenire on line registrandosi sul sito infostud https://www.studenti.uniroma1.it/phoenixreg/#/  per ottenere in numero di matricola e password. Se si è stati studenti Sapienza occorre utilizzare il vecchio numero di matricola. Con questi dati si può accedere al sito Infostud e cliccare alla voce tasse. Seguire le istruzioni immettendo il codice corso che è il 28400 e procedere con il tasto “avanti” (non è prevista esenzione isee). Stampare il bollettino delle tasse “prima rata”. L’iscrizione si perfeziona con il pagamento della tassa universitaria presso gli sportelli Unicredit oppure on line alla seguente pagina.

La tassa di iscrizione annuale  è pari a 1411 euro. ​La tassa annuale è pagabile in due rate, la prima delle quali ammonta a euro 756 e va pagata entro il 30 dicembre 2017. La seconda rata, dell’importo di euro 655, deve essere pagata entro il 30 marzo 2018.
Saranno disponibili borse di studio che copriranno il pagamento della seconda rata; le borse saranno offerte agli studenti più meritevoli secondo criteri stabiliti da un apposito bando che sarà pubblicato sul sito della Scuola di Ingegneria Aerospaziale entro il 20 febbraio 2018.