Fascination of Plants Day 2017

Il Fascination of Plants Day si svolge in tutto il mondo dal 13 al 21 maggio, come stabilito dalla Società scientifica EPSO nel 2012, quale evento mondiale mirato a sollecitare nel pubblico l’interesse e l’ammirazione per i molti modi in cui le piante ed altri organismi come funghi ed alghe “sostengono” l’ambiente e forniscono cibo, medicine, biocarburanti, fibre tessili e coloranti essenziali alla vita di ogni giorno. Tale iniziativa viene ospitata ogni due anni presso il Museo Orto Botanico di Roma.

Quest’anno la manifestazione avrà luogo il 19 e 20 maggio. Dalle 10:00 alle 18:00 sono previste esposizioni pratiche sull’uso alimentare dei cereali antichi, sulla struttura delle piante in vivo ed in parallelo al microscopio, sulla crescita delle piante in provetta, sui fossili vegetali, sull’uso di importanti prodotti agroalimentari e sulle loro proprietà per la salute. Sarà mostrata la preparazione di essiccata di piante e l’allestimento di Erbari. Sarà possibile partecipare a visite guidate alle collezioni del Museo Orto Botanico e, per i bambini, ad attività didattiche.

Si potrà assistere a esperimenti finalizzati ad avvicinare grandi e piccoli all’attività fotosintetica delle piante e all’estrazione del DNA da foglie e frutti di specie che si usano nell’alimentazione. Saranno organizzate letture poetiche sulle piante tratte da testi antichi di Botanica presenti nella Biblioteca del Dipartimento di Biologia Ambientale, che saranno esposti nell’ambito della Manifestazione. Le letture saranno itineranti, accompagnate da visite guidate presso gli esemplari citati.

Si terrà una rappresentazione teatrale tratta dal “Barone Rampante” di Italo Calvino, Autore particolarmente sensibile al fascino delle piante.

Verranno allestiti pannelli che illustreranno le principali ricerche e novità a tema botanico svolte nei vari Dipartimenti dell’Università Sapienza, dell’Università Roma Tre, dell’Università Campus Biomedico, nell’Università della Tuscia e presso i principali Enti di Ricerca del Lazio, fra cui CREA e  CNR.

I docenti del Dipartimento di Biologia Ambientale, gli assegnisti, i dottorandi, i tecnici di laboratorio, ed il personale dell’Orto Botanico saranno in prima linea  per spiegare e trasmettere a tutti la bellezza ed il fascino delle piante, ma anche la loro complessità strutturale.

Le due giornate sono una occasione di conoscenza e di approfondimento dei diversi aspetti della Botanica.

La manifestazione, patrocinata dalla Società Botanica Italiana (SBI), è sostenuta dal Dipartimento di Biologia Ambientale e dall’attività di tutti coloro che, lavorando nel settore, hanno il piacere di comunicare, condividere  e trasmettere al pubblico la propria passione per le piante.