CARTA PER LA QUALITA' DEL NUOVO PRG DI ROMA

L'INDAGINE SULLA CITTA' CONTEMPORANEA COME CONTRIBUTO ALLA "CARTA PER LA QUALITA'" DEL NUOVO PIANO REGOLATORE DI ROMA
 
L'indagine sulla città contemporanea fa parte della "Carta per la Qualità" del nuovo Piano Regolatore di Roma, approvato nel 2008. Si è articolato in due diverse fasi: la prima ha riguardato una capillare ricognizione sulla letteratura scientifica di base allo scopo di individuare e di segnalare, all'interno del tessuto urbano di Roma, gli edifici, i manufatti, i complessi e i quartieri realizzati dall'inizio del secolo ad oggi, ai quali sono riconosciuti significativi elementi di qualità architettonica, urbana, di funzione o d'uso. La seconda è consistita invece in un significativo ampliamento della base bibliografica e in un'indagine sul campo, al duplice scopo di verificare l'effettivo livello di consistenza e di qualità delle opere selezionate e di individuare, all'interno di un ambito urbano più limitato e definito, altre opere che si segnalano per l'importanza del loro ruolo architettonico, urbano o civile. Contesti di riferimento di questa indagine sono state le duecento microcittà individuate da uno studio del CRESME che sono state assunte quindi come unità di senso nella lettura dei tessuti della città.
Il lavoro è stato tradotto in un sistema informatico GIS nel quale ciascuna delle 1300 opere selezionate è localizzata nella nuova aerofotogrammetria della città e individuata attraverso un codice di riferimento cui è associato un database che contiene le seguenti informazioni:
 
  • municipio
  • numero e denominazione della microcittà
  • indirizzo
  • denominazione dell'opera
  • tipologia/destinazione d'uso
  • anno di progetto e di costruzione
  • nomi dei progettisti
  • bibliografia
  • fotografie e disegni
  • note
     
Nel suo complesso, lo studio si configura come uno strumento di conoscenza capace non solo di selezionare le opere qualitativamente rilevanti all'interno della congerie di manufatti costruiti negli ultimi cento anni, ma anche di trasferire la conoscenza stessa di un numero non irrilevante di elementi del tessuto urbano dal livello puramente planimetrico a quello della loro concreta realtà fisica e del rapporto che essi instaurano con l'intorno di cui sono parte. Uno studio quindi che si propone di attivare una nuova attenzione critica verso la città contemporanea e che intende costituire, insieme agli altri contributi dello stesso tenore che sono confluiti nella "Carta per la Qualità", un momento di snodo nel passaggio dalle indicazioni generali del Piano alla sua concreta applicazione attraverso i singoli interventi attuativi.

    

Il lavoro è quindi un work in progress da un duplice punto di vista: perché copre un'area talmente vasta e raccogliere un numero tale di informazioni da non poter essere considerato che un primo e parziale contributo e perché un'indagine di questo tipo deve necessariamente costituire un elemento dinamico nell'ambito degli strumenti di attuazione del Piano regolatore. Per non diventare rapidamente obsoleto e per non congelare le conoscenze ad una data, deve essere continuamente corretto, aggiornato, implementato e adattato ai futuri processi di gestione.
 
La ricerca è stata presentata:
 
  • al Seminario di Studi organizzato dall'International School in Archaeology di Siena sul tema "Archeologia e Urbanistica".
     
  • Siena, Certosa di Pontignano, 30 gennaio 2001.
     
  • alle Giornate di Studio organizzate dal Dipartimento di Storia dell’Architettura, Restauro e Conservazione dei Beni architettonici dell'Università di Roma "La Sapienza" sul tema "L’architettura delle città italiane dagli anni Venti agli anni Ottanta del XX secolo. Ricerche, analisi, storiografia". Roma, Accademia Nazionale di San Luca, 22 febbraio 2001.
     
  • alla Biennale di Venezia, nell'ambito delle installazioni del Dipartimento di Progettazione architettonica, urbana, del paesaggio e degli interni, in occasione della Settimana di eventi organizzata da cinque Dipartimenti d'interesse della Facoltà di Architettura "Ludovico Quaroni" dell'Università "La Sapienza" di Roma. 
     
  • Venezia, Teatro delle Tese all'Arsenale, 14-19 ottobre 2002
     
  • alla Mostra "Intimacy - beyond media/oltre i media. about cities: municipalities, architecture and the public" nella sezione allestita dal Comune di Roma.
     
  • Firenze, Ospedale degli Innocenti, 2-12 ottobre 2003 
     
  • alla Giornata di studio "Le molte identità della Roma del Novecento. Percorsi di ricerca e riflessioni a confronto per una storia della città contemporanea" organizzata dall'IRSIFAR in collaborazione con il Dipartimento di Storia moderna e Contemporanea della Sapienza. 
     
  • Roma, Casa della Memoria e della Storia, 8 maggio 2008
     
  • nell'ambito del ciclo "Incontri sulle politiche urbane: la città storica contemporanea" organizzato dall'Urban Center di Bologna in collaborazione con IBC Emilia-Romagna e INU Emilia-Romagna: "L'architettura moderna: conoscere per tutelare", tavola rotonda condotta da Piero Orlandi con Piero Ostilio Rossi, Mauro Bertocchi e Federica Legnani. 
     
  • Bologna, Urban Center, 3 maggio 2007 
     
 
Bibliografia:
 
  • "Urbanistica" n. 116 gennaio-giugno 2001. Una sintesi dell'Indagine sulla città contemporanea è alle pagine 121-124, in: P. O. Rossi, La città contemporanea e la "Carta per la qualità";
     
  • P.O. Rossi, Roma: una carta per la qualità urbana. "La memoria in formazione", in A. Ricci (a cura), Archeologia e Urbanistica, Consiglio Nazionale delle Ricerche, Università degli Studi di Siena, Ed. All'Insegna del Giglio, Firenze 2002, pp.125-145 
     
  • P.O. Rossi, Roma. Indagine sulla città contemporanea come contributo alla Carta per la Qualità del nuovo Piano regolatore, in V. Franchetti Pardo (a cura), L’architettura nelle città italiane del XX secolo. Dagli anni Venti agli anni Ottanta, Jaca Book, Milano 2003, pp.156-161 
     
  • A. Franchetti Pardo, La città contemporanea nella "Carta per la qualità", "L'Industria delle Costruzioni", n. 384, luglio agosto 2005, pp. 81-86
     
  • P.O. Rossi, L’indagine sulla città contemporanea come contributo alla “Carta per la Qualità” del nuovo Piano regolatore di Roma, in F. Evangelisti, P. Orlandi, M. Piccinini (a cura di), La città storica contemporanea, Edisai, Ferrara 2008, pp. 56-61 

 

  • F.R. Castelli, L’architettura del Novecento nel nuovo PRG: la Carta per la Qualità in A. Capuano, A. Terranova (a cura di) Roma. Paesaggi metropolitani, Blu Print, Annale del DiAR, Officina, Roma 2009, pp. 100-107
 
 
Rassegna stampa
 
  • "La Repubblica", 4 giugno 2000
  • "Il Messaggero", 4 giugno 2000
  • "La Repubblica", 26 maggio 2000

 

 

RomaD contraddistingue una iniziativa di collaborazione tra il Laboratorio QART e la Biblioteca DiAR per la conoscenza dell’architettura contemporanea di Roma attraverso le ricerche elaborate dal QART negli ultimi anni e il patrimonio di libri e riviste della Biblioteca. 
Da una postazione computer allestita al primo piano della Biblioteca si può accedere a tre database di facile consultazione per individuare e conoscere gli edifici, i complessi e gli spazi aperti che si segnalano per caratteristiche di qualità o per il ruolo significativo assunto nel tessuto urbano. Attraverso differenti interfaccia si possono scegliere i criteri di ricerca (dati relativi a un progettista, alla localizzazione, alla cronologia, alla bibliografia) oppure partire dalla mappa della città per individuare un’opera e richiamarne i dati. Con un codice assegnato a ciascuna opera nella Carta per la Qualità e presente in tutti i database, si può accedere ad una vasta bibliografia e verificare tramite il catalogo della Biblioteca se la pubblicazione sia disponibile per la consultazione.

Biblioteca del Dipartimento di Architettura e Progetto DiAP

via Flaminia 359, tel. 06 3210 1243
Orari di apertura: lunedì a giovedì 9.00-16:30, venerdì 9.00-13:30