L'architettura a Roma dal 1945 ad oggi

SELEZIONE DELLE OPERE DI RILEVANTE INTERESSE STORICO ARTISTICO
 
 
Il materiale di base dello studio è costituito dall’indagine sulla città contemporanea che il Laboratorio QART ha elaborato tra il 1999 e il 2001 (e poi aggiornato fino al dicembre 2004) per l’Amministrazione comunale di Roma e che è poi confluita nella “Carta per la Qualità” del nuovo Piano regolatore adottato nel 2003. Le opere inserite in questa indagine e comprese nell’arco di tempo 1945-2004 hanno quindi costituito il punto di partenza per selezionare quelle di rilevante interesse storico artistico realizzate dalla fine della seconda guerra mondiale ad oggi. 
 
Il complesso nodo costituito dal termine storico artistico è stato sciolto utilizzando entrambi i termini come specifico criterio di selezione. Sono state così distinte le opere di carattere artistico dalle opere che, pur non raggiungendo livelli eccezionali di qualità, rivestono un significativo valore storico all’interno del panorama architettonico della Roma contemporanea.
 
Per dare sostanza metodologica al valore artistico, si è fatto riferimento in linea di principio ad un criterio di carattere bibliografico, utilizzando come base gli studi che si sono sistematicamente occupati dell’architettura di Roma moderna e le maggiori riviste specializzate di carattere nazionale ed internazionale. E’ stata considerata significativa la presenza di un’opera in almeno due degli studi sistematici o in almeno due tra le maggiori riviste. A questo criterio non è stato però attribuito un valore assoluto, ma si è interpretata la fortuna critica di ogni singolo manufatto, valutandola con attenzione caso per caso. 
 
Per l’attribuzione del valore storico, le vicende architettoniche che hanno riguardato Roma negli ultimi sessant’anni sono state articolate in cinque segmenti temporali, individuando in ciascuno di essi i temi dominanti rispetto ai quali valutare l’importanza e il rilievo delle singole opere. Invece di guardare con gli occhi di oggi opere che non è sempre facile collocare stabilmente in una prospettiva storica, si è preferito storicizzarle rispetto ai caratteri dominanti negli anni nei quali sono state realizzate, sia in relazione al panorama romano, sia, ove possibile, in relazione ai contemporanei sviluppi del dibattito e della ricerca architettonica internazionale. I principali temi che hanno caratterizzato i diversi periodi sono stati quindi utilizzati come parametro di riferimento per una valutazione delle singole opere. 
 
A partire da queste premesse, le opere sono state analizzate attraverso sette criteri che hanno costituito i termini di riferimento per la definizione della Selezione delle opere di rilevante interesse storico artistico che attualmente comprende 264 opere ed è articolata in due livelli e in un gruppo di opere recenti particolarmente significative: 
 
  • il primo livello comprende 92 opere sul quale i giudizi critici possono ritenersi consolidati e sufficientemente condivisi
     
  • il secondo ne comprende 163 e riunisce le altre opere inserite nella Selezione
     
  • quelle inserite nel gruppo delle opere recenti sono 9 e sono state completate negli ultimi cinque anni. Si è ritenuto di porle in evidenza affinché possano essere oggetto di un monitoraggio che ne segua le fortune critiche così da poter formulare un giudizio meditato per il loro inserimento in uno dei due livelli della Selezione.
 
La ricerca è stata presentata
 
  • alla Biennale di Venezia, in occasione della manifestazione "Cinque Dipartimenti d’Architettura dell’Università di Roma “La Sapienza” negli spazi del Teatro delle Tese", dal 15 al 19 ottobre 2002
     
  • alla giornata di studi "Architetture italiane del secondo novecento" organizzata dal Servizio di architettura e urbanistica della DARC al MAXXI il 13 maggio 2004
     
  • alla 9a Mostra Internazionale di Architettura di Venezia "Metamorph", nella mostra organizzata dal Servizio di architettura e urbanistica della DARC "sguardi contemporanei. 50 anni di architettura. indagine sulle architetture italiane del Novecento", dal 12 settembre al 7 novembre 2004 e pubblicata nel catalogo distribuito alla mostra


     

 

Rassegna stampa:
  • "Il Giornale dell'Arte.com", edizione online de "Il Giornale dell'Arte"
  • "Il Corriere della Sera", 1 maggio 2003 
  • “L’Unità”, 28 ottobre 2005
  • “La Repubblica”, 28 ottobre 2005
  • “Il Tempo”, 28 ottobre 2005
  • “Il Corriere della Sera”, 28 ottobre 2005
  • “Il Messaggero”, 28 ottobre 2005
  • “La Gazzetta del Mezzogiorno”, 28 ottobre 2005
  • “La Repubblica”, 2 novembre 2005
  • “L’Arena”, 2 novembre 2005
  • “Il Giornale dell’Architettura”, n. 35, dicembre 2005, pag.5