Scienze Biologiche

Scienze Biologiche (Classe L-13)


Dipartimento di afferenza: Biologia e Biotecnologie “Charles Darwin”

Obiettivi formativi

Il corso è rivolto allo studio degli esseri viventi ai diversi livelli di organizzazione, dal livello molecolare a quello ecosistemico, in accordo con l’imponente sviluppo della Biologia avvenuto negli anni recenti. Il percorso formativo previsto per la Laurea si articola in tre anni nei quali verrà fornita una solida base per poter comprendere i vari aspetti della Biologia moderna.

I primi due anni saranno caratterizzati da un alternarsi di materie scientifiche di base, quali matematica, fisica, chimica e materie di ambito biologico, quali biologia cellulare, biologia vegetale, genetica, zoologia, ecologia, biologia dello sviluppo, biochimica e biologia molecolare.Tutti questi corsi introdurranno allo studio degli aspetti molecolari e cellulari dei sistemi biologici, alle dinamiche del differenziamento, all’evoluzione degli organismi e alle interazioni tra organismo e ambiente. Il terzo anno sarà dedicato allo studio dei microrganismi e della fisiologia animale e vegetale per poi lasciare allo studente la possibilità di integrare la propria preparazione con un ampia scelta di corsi opzionali a seconda del curriculum prescelto: generale, bioecologico, biotecnologico-cellulare, genetico molecolare o biosanitario. L’intento complessivo è quello di consentire allo studente di sviluppare, sulla base di un solido bagaglio di conoscenze comuni, un percorso formativo che dia modo, già nella laurea triennale, di soddisfare sia le proprie inclinazioni scientifiche e culturali che i futuri interessi professionali. La laurea triennale in Scienze Biologiche può permette al laureato di inserirsi in diverse attività professionali come pure di proseguire gli studi verso le Lauree Magistrali.

 

 

Tipologia di accesso

Il Corso di Laurea è a numero programmato (390 posti). L’ammissione al corso è subordinata al superamento di una prova selettiva, coordinata al livello nazionale da con.Scienze/CISIA, su discipline scientifiche di base (matematica, biologia, chimica, fisica, comprensione del testo).La prova di accesso si svolgerà il  8 settembre  2017 (http://www.uniroma1.it/didattica/offerta-formativa)

 

 

Per informazioni di maggior dettaglio:

http://corsidilaurea.uniroma1.it/scienze-biologiche/il-corso

 

 

Sbocchi professionali

Il laureato in biologia può sostenere l’esame di abilitazione all’esercizio della professione di Biologo Junior. Il Biologo Junior può trovare collocazione in diverse attività professionali che implicano l’uso di metodologie standardizzate, quali l’esecuzione con autonomia tecnico professionale di: a) procedure analitico strumentali connesse alle indagini biologiche; b) procedure tecnico analitiche in ambito biotecnologico, biomolecolare e biomedico anche finalizzate ad attività di ricerca; c) procedure tecnico-analitiche e di controllo in ambito ambientale e di igiene delle acque, dell’aria, del suolo e degli alimenti; d) procedure tecnico-analitiche in ambito chimico, fisico, biochimico, microbiologico, tossicologico, farmacologico e di genetica; e) procedure di controllo di qualità.

 

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma

Facebook twitter instagram